Problema (forse) erezione e eccitazione

Salve, sono uno studente universitario, ho una relazione con una ragazza da ormai 7 anni e ho rapporti sessuali costanti almeno una volta a settimana, anche se non sono sempre perfetti.
Mi spiego meglio: per prima cosa l'erezione non arriva sempre allo stesso modo.
Cioè a volte ma raramente quando sono rilassato a mio agio e particolarmente eccitato anche mentalmente l'erezione arriva subito, anche senza nessun contatto.
A volte, direi quasi sempre, per avere una erezione soddisfacente c'è bisogno di un po' di preliminari, soprattutto masturbazione reciproca.
Alcune volte, fortunatamente poche, e questo avviene quando sono in ansia (perché c'è poco tempo, oppure quando lo si fa in qualche posto diverso dal solito o in occasioni speciali, oppure sono in ansia per una precedente defaillance), l'erezione arriva solo dopo una masturbazione prolungata da parte sua e, se non si leva l'ansia, dopo qualche minuto di rapporto la perdo.
Come ho spiegato questa mia situazione non crea particolarmente problemi perché 8 volte su 10 il rapporto sessuale viene portato a termine, ma quelle 2 volte creano da parte mia un po' di imbarazzo e ovviamente la volta dopo può accadere che ricapiti proprio perché sono in ansia per la precedente.
Per precisare nella masturbazione da solo non ho questi problemi, ma comunque ho bisogno di masturbarmi per avere l'erezione, non avviene solo con l'eccitazione mentale.
Detto ciò vorrei principalmente sapere se ho bisogno di un consulto con andrologo o sessuologo sia per il fatto dell'ansia da prestazione che intacca i momenti con la mia partner in cui sono in ansia per i motivi sopra citati, sia per il fatto che l'erezione, direi 9 volte su 10, a me avviene solo con qualche preliminare con contatto ai genitali e non con semplice eccitazione mentale.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

anche se quello che ci racconta fa pensare ad una problematica sessuale con una forte componente psicologica ora il primo passo da fare è quello di sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo con chiare competenze sessuologiche.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
La ringrazio per la celere risposta. Come lei ha detto sono sicuro che il mio problema delle rare defaillance sessuali sia legato ad un leggera ansia da prestazione che si scatena in particolari momenti e provvederò a fare una chiacchierata con un andrologo o sessuologo il prima possibile.Detto questo però l'altra cosa che mi desta preoccupazione é come dovrebbe avvenire normalmente l'erezione. Come le ho detto solo raramente sono particolarmente eccitato da avere una erezione spontanea ad uno stimolo visivo o di contatto leggero, mentre nella maggior parte dei casi é solo il contatto ai genitali, masturbazione preliminare da parte della mia ragazza, a farmi eccitare a tal punto. É normale ? Io sono portato a pensare che ognuno si ecciti a modo suo, però allo stesso tempo mi chiedo se una provocazione sessuale anche senza contatto (come visione di nudità o baci o altro, ovviamente nel giusto contesto) dovrebbe provocare l'erezione.
Ultimamente ho pensato di eliminare nella mia vita la visione di pornografia, immaginando che l'abitudine portata avanti dall'adolescenza di vederli quasi ogni giorno come normalità abbia abbassato la mia soglia di eccitazione. Potrebbe essere una soluzione ? Lavorare più di fantasia per esempio durante la masturbazione e non essere più stimolato da immagini dietro uno schermo potrebbero aumentare la mia libido ?
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Prospettive le sue da seguire eventualmente sotto la guida di un esperto psicologo.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio