Disfunzione erettile aterogena e tadalafil

Gentilissimi, avevo già scritto per una disfunzione erettile di mio marito 43enne attribuita con molta leggerezza ad una prostatite cronica.
Ebbene dopo tanto peregrinare abbiamo trovato un ottimo andrologo che approfondendo ha scoperto una dislipodemia familiare e una causa aterogena alla base del deficit erettile.
Ha prescritto tadalafil 5 mg e detto che il dosaggio pieno si raggiungerà in 4 giorni circa.
È da tanto che non riusciamo a risolvere e leggo di inefficacia di questi farmaci in alcuni casi, mi chiedo in caso di ostruzioni importanti a livello arterioso penieno funzionerà comunque?
Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettrice,

ora siate ligi alle recenti indicazioni ricevute dal vostro andrologo.

Detto questo poi, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234 nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Altri suggerimenti infine li può trovare anche nel mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celerità, non ho ben capito però se in caso di ateromasia importante tadalafil funzionerebbe lo stesso...altrimenti dobbiamo cominciare a disperarci...
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Segua attentamente tutte le indicazioni terapeutiche già ricevute, è il solo modo per verificare nel reale se queste funzionano.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori, volevo aggiornarvi...mio marito con disfunzione erettile ha iniziato una terapia con tadalafil giornaliera 5mg, sono ricomparse le erezioni notturne e mattutine ( l'andrologo ha diagnosticato una causa vascolare essendo ipercolesterolemjco)...nonostante tutto non riusciamo ad avere rapporti perché l'erezione dura pochi secondi ed è incompleta, inoltre gli hanno diagnosticato una parafimosi e lamenta forti bruciori durante l'erezione. Ho letto che la causa potrebbe essere una fuga venosa e che non ci sono cure.. non sappiamo cosa fare sembra non esserci soluzione...quale potrebbe esserel'ipotesi eziologica ? Il 23 in ogni caso abbiamo visita, intanto aiutateci a chiarire le idee. L'unica alternativa resta la protesi? Ha 40 anni.
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettrice,

se presente parafimosi con forte dolore all’erezione, questo problema deve essere affrontato e risolto.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Quindi la parafimosi eil dolore da essa provocato potrebbe essere causa della incompletezza della erezione della sua rapida discesa a seguito dello stimolo doloroso?
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio