Utente 564XXX
Ciao dottori, scrivo per chiedere un parere su questa situazione.
Il mio compagno e io abbiamo infezione da ureaplasma, io al tampone e lui alla spermiocoltura quindi abbiamo iniziato antibiotico insieme e ieri per sicurezza siamo andati da un andrologo per avere un parere sulla cura data dal medico di base e lui ha voluto fargli anche in ecografia completa ed è emerso un lieve varicocele bilaterale clinicamente di primo grado, per noi è stata una doccia fredda perché non ha sintomi e io so che il varicocele è associato a infertilità e adesso siamo molto preoccupati.
L'andrologo ci ha detto che questo non va assolutamente operato e che deve fare uno spermiogramma però deve farlo tra due mesi per via dell'antibiotico che sta prendendo e della forte febbre che ha avuto in questi giorni.
Un varicocele di questo tipo secondo il vostro parere e la vostra esperienza è in grado di alterare lo spermiogramma?
E se così fosse dovrebbe operarsi vero?
Operandosi si possono avere miglioramenti?
Lui ha 30 anni e comunque vorremmo diventare genitori a breve tempo.
Scrivo l'ecografia completa:
La vescica esaminata per via sovrapubica presenta parenti regolari ed apparentemente esenti da oggetti endoluminali.

La prostata esaminata per via sovrapubica è di normale dimensione.

Testicolo destro e sinistro nella norma per sede forma dimensioni ed eostruttura.
Lieve varicocele bilaterale, clinicamente di primo grado.

Alla digito esplorazione la prostata é di dimensioni nella norma e di consistenza parenchimatosa.
Non dolente alla digitopressione superficie regolare e margini ben delimitabili.
Solco mediano conservato organi genitali esterni.
; Pene normoconformato con meato uretrale esterno nella sua normale sede oppure e pervio.
Testicolo destro e sinistro nella norma per sede forma dimensione e consistenza

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

segua le indicazioni già ricevute dl vostro andrologo, sono sostanzialmente condivisibili.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com