Utente
Buonasera ho 55 anni e da 12 circa utilizzo Levitra 20 per i rapporti sessuali (dietro ovviamente prescrizione medica), causa errata terapia a suo tempo somministratami con Gonasi per una DE dovuta ad utilizzo del Propecia/Finasteride.
Il Levitra mi ha causato lieve gastrite per cui, sempre su prescrizione medica a metà novembre e sino a fine dicembre (le date sono importanti secondo me) ho fatto uso di Vitaros 300, con scarso successo (10 fiale in tutto) e accompagnato col Levitra per concludere il rapporto (errore??
).
Dato che facevo fatica a urinare (poco gettito) ho sospeso tutto e sono corso dal mio medico che mi ha prescritto la uroflusometria: tempo di attesa 14, 7.
Fulsso max 16 ml/s medio 8; tempo al flusso max9, 8.
Mi è stato prescritto A FEBBRAIO L'omic.
che ho utlizzato per c.
15 gg, poi ripreso a marzo ma per poco (eiaculazione retrograda).
Sempre a Febbraio ho cominciato terapia per la gastrite con limpidex 15.
Rapporti sessuali con Levitra 20 sempre più faticosi poi da un mese black out: pene flaccido, poca sensibilità sensazione di rimpicciolimento peniena e quindi DE...cosa devo fare?
GRAZIE

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,qualora la disfunzione erettile fosse stata determinata dalla terapia antiandrogenica per la calvizie, il disagio sessuale si sarebbe risolto alla sospensione della stessa.Non ci fornisce alcun dato circa l'esito dei dosaggi ormonali,l'evovolordoppler penieno e quantaltro,che hanno portato alla contemporanea,discutibile,associazione di vardenafil per via orale e alprostadil intrauretrale.. . Cordialita'
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Izzo e grazie per la rapida risposta. La terapia con Propecia risale a 12 anni fa. Dopo circa 45 gg di utilizzo ho accusato DE. Dopo circa un mese mi ero rivolto ad un medico che mi prescrisse il Gonasi 5000. Dopo due iniezioni avevo LH 0,1 e FSH 0,4 testosterone 2,41. DE decisamente aggravata. Dopo 6 mesi ripeto gli stessi esami: LH 3,1 Testosterone 4,75 . Dopo un anno circa ho fatto un ecografia peniena con ecocolor-doppler in condizioni basali e dopo stimolazione con 5 mcg di PGE1 leggo: " a carico di entrambe le arterie cavernose si rilevano valori velocimetrici normali sia in condizioni basali che dopo stimolo farmacologico. Tali dati si accompagnano ad una progressione emodinamica dell'erezione che raggiunge una risposta obiettiva di grado due. Elevate velocità telediastoliche dopo stimolo farmacologico. Nella norma il setto e la tunica albuginea. Si esclude la presenza di lesioni arteriopatiche nei distretti vascolari esaminati. Ma questo è il passato (amaro). Dopo circa un ann0 ho ripreso la vita sessuale ma solo col supporto del Levitra 20. Nel 2018 rifaccio dosaggi ormonali: LH5,2 FSH 4,87 e TESTOSTERONE 5,20. Da qui riprendo quanto scritto sopra: ll Levitra mi ha causato lieve gastrite (eseguita gastroscopia che conferma) per cui, sempre su prescrizione medica a metà novembre 2019 e sino a fine dicembre (le date sono importanti secondo me) ho fatto uso di Vitaros 300, con scarso successo (10 fiale in tutto) e accompagnato col Levitra per concludere il rapporto (errore??
).
Dato che facevo fatica a urinare (poco gettito) ho sospeso tutto e sono corso dal mio medico che mi ha prescritto la uroflusometria: tempo di attesa 14, 7.
Fulsso max 16 ml/s medio 8; tempo al flusso max9, 8.
Mi è stato prescritto A FEBBRAIO L'omnic.
che ho utlizzato per c.
15 gg, poi ripreso a marzo ma per poco (eiaculazione retrograda).
Sempre a Febbraio ho cominciato terapia per la gastrite con limpidex 15.
Rapporti sessuali con Levitra 20 sempre più faticosi poi da un mese black out: pene flaccido, poca sensibilità sensazione di rimpicciolimento peniena e quindi DE...cosa devo fare?

GRAZIE
ps a Febbraio 2020 prima di fare la uroflussometria mi è stato fatto un esame ecografico: fegato e vie biliari nella norma, reni con corticale normorappresentata buona discriminazione corticomidollare non idronefosi vescica distesa non lesioni evidenti prostata transrettale normoconformata non lesioni focali

[#3] dopo  
Utente
,,,,,,

[#4] dopo  
Utente
...

[#5]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la gastrite,credo,sia precedente all'assunzione del vardenafil.Confermo che quanto ci trasmette non possa portare ad un decremento volumetrico del pene.Comunque le terspie per da disfunzione erettile,compreso le associazioni tra farmaci e terapie fisiatriche ( onde d'urto),sono molteplici e,comunque,vanno decise da uno specialista esperto reale e non virtuale.Cordialita'.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la veloce e cortese risposta. Navigando però nel Vs sito leggo che un utente nel mese di Gennaio, anche lui utilizzatore del Vitaros (però solo una dose, non 9 come me in due mesi..) ha più o meno accusato gli stessi miei sintomi (DE, pene flaccido etc etc) temendo a questo punto che la crema (ed i suoi eccipienti) avesse creato un danno ai corpi cavernosi o altrove...>Purtroppo or ora mi è impossibile fare qualunque esame dato che gli ambulatori sono tutti chiusi. >Secondo Lei è quindi impossibile che tale crema possa causare questi imortante effetti collaterali? In ogni caso che tipo di esami mi consiglia fare? Grazie ancora per l'attenzione