Disfunzione erettile giovanile

Buonasera a tutti,
La mia situazione ormai per me sta creando un vero dramma.
A causa di un aumento di peso, e di una conseguente distrubuzione non omogenea, del tessuto adiposo nella zona pubica sono cominciato ad andare in ansia, questa m’ha portato a rivolgermi ad un specialista, il quale confermandomi che tale protuberanza fosse null’altro che adipe mi risconta una disfunzione erettile.

In effetti da quando l’ansia di questo problema m’aveva attanagliato, anche io avevo notato una difficoltà nel giungere all’elezione e nel mantenerla, ed un calo del desiderio e del liquido seminale prodotto.

Mi prescrive analisi del sangue degli ormoni (tutti in regola tranne prolattina il cui valore massimo è 15 ed io mi trovo a 18, 1).

Ed inoltre mi fa un ecocolordopller penieno dinamico con stimolazione farmaceutica.

Di cui riporto il risultato:
ECOCOLORDOPPLER, PENIENO STATICO E DINAMICO
CORPI CAVERNOSI IN SEDE, NORMOCONFORMATI E DI DIMENSIONE
NELLA NORMA.
L'ECOSTRUTTURA APPARE OMOGENA SENZA
EVIDENZA DI LESIONI FOCALI A RISOLUZIONE ECOGRAFICA.

(COSPO SPONGIOSO ED URETRA PENIENA NELLA NORMA.


DOPO 15 MINUTI DALL INTEZIONE DI 8 MCG DI ALPROSTADIL SI
OSSERVA DISCRETA TUMESCENZA PENIENA.

ARTERIE CAVERNOSE PERVIE NORMOSTRUTTURATE, SENZA
EVIDENZA DI ISPESSIMENTO MIOINTIMALE.


APPENA VALIDO IL PICCO DI VELOCITA' SISTOLICA ASN (CIRCA 34
ADX E32ASN CM/SEC)
NON SI OSSERVA INVERSIONE DELL'ONDA DIASTOLICA.



Da qui mì prescrive una terapia a base d’onde d’urto, tadalafil perché 3 mesi e fibrosi.


Premetto che ho subito un intervento d’ipospadia da bambino, ma il mio specialista esclude ogni coinvolgimento con esso, e premetto che non ho mai avuto problemi di questo genere, anzi le mi erezioni avvenivano spesso ed erano durature e la produzione di liquido seminale era più che abbondante.


Volevo capire se tale terapia può essere una soluzione serie e definitiva al problema o solo una soluzione provvisoria, ed inoltre accetto consigli sul da farsi.

Premetto d’aver perso da pochi mesi mia madre e di avere un rapporto estremamente conflittuale con mio padre.
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 423 2
caro lettore
dovrebbe sentire il suo specialista se lei ha fiducia el suo operato
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Gentile lettore,

quello che ci scrive farebbe anche pensare a non secondari problemi psicologici al suo attuale problema sessuale.

Comunque ora segua le indicazioni già ricevute e poi si valuterà, sempre con il suo andrologo di fiducia, il da farsi, cioè se consultare anche un esperto psicologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/395-ipospadia-epispadia-quando-si-ha-una-imperfezione-dell-uretra.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-nel-trattamento-della-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio storico libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio