Oligospermia e teratozoospermia

buongiorno ho 38 anni, soffro di psoriasi, da una prima visita da andrologo mi viene diagnosticato varicocele di secondo -terzo grado a sinistra e primo-secondo grado a destra, canale inguino scrotale libero bilateralmente, vescica pareti regolari, meati liberi.

primo spermiogramma precedente a visita sopra citata
volume: 2.4ml
ph:8
viscosita: normale
concentrazione: 2.13 milioni
concentrazione eiaculato: 5.12 milioni
progressione rap.
27%
progressione lenta 19%
motilità totale 46%
motilita non progressiva 24%
immobili 30%
morfologia normale 30%
testa 33%
collo 17%
coda 18%
anomalie totale 68%
questo avveniva in data 28/10/2020 prima della visita andrologica, dopo cura con spergin q10 rifaccio spermiogramma 15/2/2021 in altro centro con seguenti risultati

volume: 3.ml
ph:7.9
numero spermatozoi: 9.3 milioni
spermatozoi eiaculato: 27.9 milioni
motilita progressiva 38%
non progressiva 11%
motilita PR+NP 49%
Immobili 51%
forme tipiche 0%
forme atipiche 100%

esami del sangue effettuate:
LH: 5.81
FSH:5.08
TESTOSTERONE:6.02
SHBG:65.2
INIBINA B: 331.7
PROLATTINA: 35.2
sempre sul consiglio del mio andrologo sono in attesa delle analisi su MICRODELEZIONI AZF

La mia domanda ora sarebbe, come mai prima della cura con spergin avevo determinati valori ed ora aumenta il numero di spermatozoi ma con diagnosi di teratozoospermia 100%, oramai siamo orientati alla PMA, ma secondo il vostro parere si potrebbe concepire naturalmente vista la mia situazione?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 56.4k 1.2k 648
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute, faccia le valutazioni genetiche indicate, cariotipo o mappa cromosomica compresa, e poi sarà il suo andrologo a darle le corrette indicazioni cliniche da seguire.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/1026/L-inseminazione-intrauterina ,

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215/la-fecondazione-in-vitro-e-la-icsi-come-si-svolgono-e-cosa-avviene-in-laboratorio/

Infine, può pure leggersi questo testo:

Cavallini G., Beretta G. (2015) The Role of the Andrologist in Assisted Reproduction. In:
Clinical Management of Male Infertility. Springer, Cham. https://doi.org/10.1007/978-3-319-08503-6_18

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio per la celere risposta e anche gli articoli da verificare, secondo lei il terzo spemiogramma se dovesse migliorare potrebbe permettere una gravidanza naturale?