Retrazione improvvisa del pene

Buongiorno, sono un adulto di 34 anni e da un paio di giorni ho notato un comportamento molto strano del mio pene che mi ha fatto spaventare non poco.
Durante la doccia, lavandomi il glande con un detergente intimo alla menta, il sangue ha iniziato a defluire quasi istantaneamente dal corpo cavernoso del pene causandone una riduzione notevole ed improvvisa, portandolo a rientrare quasi totalmente nell’addome.
In preda al panico ho cercato di farlo tornare a dimensioni normali allungandolo con la mano e la situazione è più o meno tornata alla normalità dopo alcuni minuti.
Essendo sotto antistaminici credevo il motivo fosse quello ma riprovando una seconda volta con le stesso detergente, ho avuto la stessa reazione. Il terzo giorno ho scoperto che ogni volta che scopro il glande (non sono circonciso) il pene si ritrae notevolmente.
Ora il mio pene è tornato alle dimensioni normali ma fatico decisamente a raggiungere e mantenere l’erezione, anche con uno stimolo manuale.
Vi sarei incredibilmente grato se poteste fornirmi una spiegazione (se esiste) a questo fenomeno che non avevo mai provato prima.
Sono sessualmente attivo e non ho mai avuto problemi di questo carattere in passato.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
caro lettore

dalla sua descrizione ed interpretazione del fenomeno direi che sia presente un rilevante stato di ansia ma che, comunque, si debba far vedere da un medico, meglio se specialista perchè il fenomeno che lei descrive ha dell'inverosimile o è stato descritto impropriamente
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio