Utente 508XXX
Dopo una serie di interventi fortunatamente finiti bene,ma molto complicati, mi hanno trovato un’allergia ai cristalloidi e da qualche giorno anche ai disinfettanti (amuchina).Ho una forma di asma grave e non controllata.aprendo Symbcourt,montegen,spira respimat e all’occorrenza Deltacortene forte.. Bisoprorolo per pressione e tachicardia.In ospedale per cure endodontiche sapendo l’allergia ai cristalloidi per evitare la fisiologica hanno disinfettato il canale del dente con ascesso con Amuchina ma di concentrazione più forte. Risultato: forte reazione allergica, cortisone, ossigeno, parametri vitali in ipotensione, tachicardia.Un mese fa stessa cosa portata in ps dal poliambulatorio dopo aver brevemente bevuto il cucosio per il breath test (. al glucosio). Io non dissi dell’allergia ai cristalloidi non pensando che il glucosio da bere fosse un cristalloide appunto.I medici sono scettici e increduli soprattutto anenstesisti, ma poi si devono ricredere quando (per gli interventi sostenuti) si trovano ad operare in urgenza. Due reparti di due ospedali differenti hanno dovuto affrontare una situazione spiacevole. Il mio medico di base di fronte a questo problema ha cercato diverse soluzioni ma non si trova una via.Se dovessi sottopormi ad un intervento (avrei una grande ciste da togliere dietro la rotula, ma nessun dottore vuole intervenire) o mi succedesse un incidente non si saprebbe cosa utilizzare al posto della fisiologica in infusione (glucosio... nemmeno per somministrare farmaci)Attualmente mi fanno una puntura di Bentelan 4 ml ma se servissero liquidi non sanno come comportarsi.Dai ps e il mio medico mi é stato detto di indicare con una targhetta da portare al collo e un braccialetto questo due allergie, ma il problema rimane su cosa si può fare? il mio dottore non sa dove poter andare a chieder consulenza, e ha pensato ad un’anestesista,ma una consulenza con un’anestesista, non é prevista dal sistema sanitario.Ho fatto con mia sorella una ricerca alla luce dell’ultima reazione allergica asmatica agli antisettici.Abbiamo notato che sia nei cristalloidi che negli antisettici c’e o sodio o cloruro o entrambi, combinati.Sono allergicaanche all’ossitocina e pare pur quella combinata con cloro.Da tempo ho dovuto smettere di andare in piscina per la drastica e incontrollata forma di asma che mi portava a crisi asmatiche praticando nuoto.Abbiamo pensato che anche lì c’e il cloro.Bevendo acqua del rubinetto mi “gonfio” come anche dalle bottiglie.Bevo due bicchieri scarsi di acqua e da sempre ero convinta di essere allergica all’acqua, proprio perchè appena bevuta stavo male, non mi sentivo bene) perchè in alcune medicine prese c’era solo il sodio e in altre il cloro. Il fatto comunque non cambia perchè non si possono usare i cristalloidi.Mi sono documentata dell'eventuale utilizzo dell’albumina o colloidali come recupero di liquidi utilizzare,ma non servono per l’eventuale fluidoterapia.Aiutatemi.

[#1] dopo  
Dr. Dario Giugni

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Gentile signora,
il caso che ci pone è senza dubbio complesso. Alcune cose, tuttavia, non mi convincono. Mi pare di capire che lei pensi di essere allergica alla soluzione fisiologica, ma la soluzione fisiologica altro non è che acqua e sale da cucina (il sodio cloruro). In generale le soluzioni di cristalloidi sono composte da acqua e sali che si trovano abitualmente nei normali cibi.
Discorso diverso per le soluzioni di colloidi che contengono molecole più grandi, talora effettivamente associati ad allergie.
Il suo caso andrebbe inquadrato in ambito immuno-allergologico dato che non sembra essere una classica allergia per come al conosciamo (esistono diverse patologie immunitarie che si manifestano con sintomi allergici ma non sono vere e proprie allergie).

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti,
Dott. Dario Giugni