Utente
salve sono una ragazza di 19 anni. ieri sono andata al ps per bruciore retrsoternale e mi hanno diagnosticato un possibile reflusso gastroesofageo. detto questo qualche settimana fa ho effettuato le analisi del sangue da cui deriva ipotiroidismo subclinico (tsh 5,6 su 4,5 normale e ft4 nella norma). ho letto che l''ipotiroidismo puo favorire l''insorgenza di scompensi e infarto. avendo da qualche giorno formicolii alla mano e dolore al braccio sinistro e bruciore al petto e dolori alle scapole e al collo sono a rischio? premetto che ho eseguito test da sforzo, ecg e ecocardiogramma normali. volevo inoltre avere un parere se il reflusso puo dare formicolii al braccio sinistro o se esso puo favorire l''ipotiroidismo? grazie in anticipo!!

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente
mi sembra che lei sia alquanto confusa....
lei sembrerebbe soffrire di un ipotiroidismo in fase iniziale che non giustifica nessuno dei sintomi che riporta....la negatività delle indagini cardiologiche conferma che il suo cuore è sano...
Per altre valutazioni non mi esprimo perchè non appartengono alla mia branca d'interesse.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la pronta rusposta. Purtroppo pero nonostante il reflusso non migliori ho spesso formicolii e dolore al braccio, le orecchie tappate e talvolta dispnea da una settimana..potrebbrro i sintomi di un infarto dursre cosi a lungo in un giovane? e ho pure dolore a un dente...potrebbe correlarsi o con i test che ho fatto l infarto é esclusso categoricamentegrazie ancora!

[#3]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Cara signora non pensi all'infarto, che per fortuna è tuttaltra cosa, o il prossimo consulto non dovrà postarlo in area cardiologica, ma in quella psichiatrica.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente
Si mi sono gia atttivata in questo senso...ma ogni piccolo disturbo é da me mal tollerato...crede che le benzodiazepine possano aiutare a curare questi disturbi simili all infarto?

[#5]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Faccia la visita psichiatrica..ci penserà il collega dell'area specialistica giusta a presciverle farmaci...
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica