Dolore petto e schiena e ipertensione

Buonasera, 55 da maggio diagnosi di ipertensione lieve trattata con Bisdiprololo 1,25mg e Ramipril 2,5. Oggi pressione medfia 125/85. Da luglio ho dolori al petto e alla schiena, come un coltello piantato nello sterno e " fuoriesce" dalle scapole. Il dolore non è accompagnato da altri sintomi tranne a volte dolore al braccio sinistro. Spesso il dolore al braccio sx si presenta da solo. Non c è un momento particolare del giorno in cui i dolori si presentano. La prima volta fui trattato con Lansoprazolo, la seconda volta mi recai al centro Cardiologico dove mi fu fatto un ecg negativo e gli enzimi, anche questi negativi. I dolori durano qualche minuto e poi sparivano da soli e l intervallo tra uno e l altro era ampio.
Il cardiologo disse che probabilmente erano dolorti posturali, mentre il mio medico propendeva x uno stato ansioso. Da luglio ad oggi i dolori si sono fatti sempre più vicini nel tempo e durano più a lungo. Gli esami iniziali all insortgere dell ipertensione furono buoni, ottime analisi sangue e urine, ECG ed ECG da sforzo nnegativi tranne BBDX incompleto e lieve ectasia della radice aortica, secondo il cardiologo in limiti non preoccupanti. Tutti questi esami furono eseguiti in giugno 2016.

Grazie x le risposte.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,4k 2,8k 2
va esclusa una patologia aortica. Inizierei pertanto con una RX torace in due proiezioni e se necessario con una TC del torace con mezzo di contrasto.

il tipo di dolore che lei riporta potrebbe essere di origine aortica.

ne parli oggi stesso con il suo medico

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Lo farò subito, grazie per la celerità e la cortesia.
(Possibile che un suo collega e il mio medico curante non ci abbiano pensato?) ...
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,4k 2,8k 2
Me lo chiedo anche io...

se vuole mi faccia sapere l'esito degli esami, se vuole.

Grazie

cecchini
[#4]
dopo
Utente
Utente
Lo farò sicuramente, ho appuntamento alle 12 col mio medico.
Però non le nascondo che ho paura. Stamani va meglio da ieri..

Grazie
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, scusandomi per il ritardo, le comunico che ho fatto RX, che ha evidenziato "...possibile ectasia aorta ascendente..", confermata da ecocardio, ma si trattava della stessa ectasia evidenziata alla prima visita e, secondo il cardiologo, ampiamente nei limiti e non preoccupante. Le ultime analisi ritirate evidenziano colesterolo LDL 118, HDL 37, trigliceridi 343 (quindi un po latini) e filtrato glomerulare 78. Tutto il resto nella norma. Probabilmente, secondo il mio medico, è un effetto del Betabloccante. Non so che dire, i dolori vanno e vengono saltuariamente, variando anche l intensità. Il cardiologo suggerisce visita dal gastroenterologo, sospettando problemi di stomaco.

Ringrazio per la cortesia lei e tutti i medici presenti in questo sito.


[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,4k 2,8k 2
Con il termine "ectasia" si intende un generci aumento del diamtro dell'aorta toracica.
Cio che le consiglio, prima di dare la colpa allo stomaco o all'esofago, e' di escludere una dissecazione aortica: cio' puo' essere fatto con una ecografia transesofagea o con una TC con mezzo di contrasto del torace. La ecografia transtoracica infatti non consente la visualizzazione dell'aorta discendente toracica
Dolori come quelli che lei descrive in un soggetto non piu giovanissimo, iperteso, sovrappeso e displipidemico vanno assolutamente chiariti.

Che poi i trigliceridi si alzino a causa del beta-bloccante e' un'opinione tutta del suo Meedico.
I trigliceridi derivano dal metabolismo dei carboidrati (pane, pasta , zucchero ed alcoolici). ed i valori ce lei riporta sono da trattare innanzi tutto con una dieta e probabilmente con farmaci.

Arrivederci

cecchini
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie, dottore, per la risposta. Rimangono valide le considerazioni espresse sopra: il mio medico e il mio cardiologo, sono tali o sono comparse cinematografiche?
Il mio medico: "Se ci fosse una disseccazione aortica, lei non farebbe in tempo a dire AH!"... Inoltre, afferma che io non presento una clinica tale da giustificare analisi ed esami invasivi e "potenzialmente pericolosi." Augurandomi che abbia ragione il mio medico, che riduce tutto a presunti problemi (a suo dire) di stato ansioso (che non avverto) e depressivo (meno che mai), avrò piacere di contattarla, dato che siamo vicini e abbiamo conoscenze in comune, cosi potrà esaminare il caso fino in fondo.
Ripeto però che oltre al dolore che va e viene, non ho altri sintomi.

La ringrazio e felice domenica.
Ps, per l ipertrigliceridemia, dieta e 1000 mg di Krill alla sera dopo cena.

[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,4k 2,8k 2
Gentile utente, non sta a me certo giudicare il comportamento e le frettolose conclusioni dei suoi medici.

Pero' il liquidare il suo quadro clinico in questo modo:

"Se ci fosse una disseccazione aortica, lei non farebbe in tempo a dire AH!"...

e' a mio avviso molto superficiale e non corrsipoinde al vero.

Se e' vero che la dissecazione acuta puo portare a decesso il paziente in pochi minuti, i suoi medici dovrebbero sapere che a volte la dissezione cronica tra la intima e la media puo ' porcedere molto lentamente con un quadro spesso sottovalutato ed insidiosissimo.

Quindi il mio suggerimento di escludere questa patologia nasce non e' uno sfizio, e frutto di un'esperienza di decenni di cardiologia di urgenza.

Anche perche', dal mondo con il quale lei si esprime e scrive, certaemnte non e' una di quelle persone ipocondriache: e' , lo ripeto un iperteso, non giocanissimo, dislipidemico che lamenta dolori toracici sia anteriori e posteriori e nel quale una Rx del torace conferma una dilatazione aortica..

Una visita cardiologica, un ennesimo ECG ed una ennesima ecocardiografia non risolverebbero il problema: per escludere la patologia di dissezione coronarica occore eseguire una TAC con mezzo di contrasto, che espone ad una certa quantita' di radiazioni, ma di fronte ad un sospetto clinico che io le ho posto e' sicuramente una sciocchezza.

A riprova di cio che le ho scritto sopra, chieda ai suoi medici di scrivere nero su bianco che lei NON abbia una dissezione coronarica: non lo faranno, e lei capisce perfettamente il perche'.

Ovviamente spero di essere smentito nel mio sospetto diagnostico, anzi non solo lo spero, ma saro' estremamente felice di esere eventualmente smentito.
Cordialita'

cecchini

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test