Utente 461XXX
Buongiorno Sono una ragazza di 34 anni... da un paio di anni mi sono accorta che porto la pressione alta. Ho fatto tutte le analisi adeguate: al cuore, ai reni, alla tiroide, analisi al sangue, ma tutto rientra nella norma. Quindi mi è stata data la Diagnosi di ipertensione essenziale. Per cercare di stabilizzarla prendo un betaccante il nebilox, una compressa la mattina e meta' il primo pomeriggio. Inizialmente i valori si erano stabilizzati ma adesso sono di nuovo superiori alla norma ( 140/95 ). Inoltre appena ho assunto questo farmaco non mi comparivano più delle chiazze rosse sul petto e sul collo, che principalmente si manifestavano quando mi sentivo agitata ed emozionata...adesso si sono ripresentate. Cosa posso fare per gestire la comparsa di queste chiazze? Ho letto Che potrebbe essere dovuto ad una iperattività del sistema simpatico... c è un modo per evitarne la comparsa ? Forse devo cambiare beta bloccante e c è ne qualcuno più indicato ? Grazie per l'ascolto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Innanzitutto il Nebivololo va assunto in un'umnica somministrazione al primo risveglio mattutino, senza aspettare la colazione .
In secondo luogo le chiazze che lei descrive non hanno niente a che fare col farmaco , ma con lo stato emotivo.
Probabilmente, cosa piu' importante, nonostante 5 mg di nebivololo i suoi valori pressori non sono ben controllati nonostante il clima caldo di quesat stagione e probabilmente andra' corretta la terapia, introducendo magari un ACE inibitoer anziche un calcioantagonista nel suo caso che, essendo un vasodilatatore, potrebbe aumentare la visibilita' delle chiazze cutanee che lei lamenta.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie mille per la tempestiva risposta. Ma L ACE inibitore serve per ridurre la pressione e anche per favorire la scomparsa di queste chiazze ?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Agisce come antiipertensivo
I valori pressori non hanno niente a che fare con le chiazze che lei lamenta.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza