Utente 470XXX
Salve dottori, ho 21 anni e fino ad adesso ho condotto una vita normale e non ho mai accusato nulla (tranne un po' di asma e di qualche allergia da piccolo).
Ora, da circa due mesi è come se fossi caduto in un vortice e non riesco più ad uscirne. Avverto praticamente sempre dolori o anche soltanto fastidi al petto, dolore retrosternale, tachicardia, dolori che a volte e non sempre, arrivano quasi o anche al collo,
dolore alla spalla e forte dolore al braccio sinistro (talvolta anche al destro), senso di pressione alla mascella, dolore ai denti, intorpidimento dei muscoli, soprattutto delle braccia, formicolio alle dita (soprattutto della mano sinistra e a tutte le dita ma in particolare al mignolo ), ho mani e piedi constantemente freddi, sono sempre pallido in volto, dolore subito sotto al torace intercostale (soprattutto alla parte sinistra), fatica a respirare, perenne nodo alla gola o sensazione di aver qualcosa incastrato in gola, soprattutto dopo mangiato, senso di stanchezza e debolezza, quasi sensazione di svenimento e infine, come accennavo poco fa, soffro praticamente sempre di cattiva digestione e pesantezza. A tutto questo si è aggiunta una profonda brutta sensazione e brutto presentimento sulle mie condizioni di salute e una profonda sensazione e paura di morire a breve. Misuro constantemente la pressione ed è sempre ottima, ho eseguito un elettrocardiogramma e un ecocardiogramma entrambi a riposo ed entrambi risultati senza anomalie. Per la digestione, ho eseguito anche una radiografia allo stomaco con bario (in cui mi hanno trovato solo un po' di gastrite nervosa) e un eco addome dove tutto è risultato tutto ok. Analisi del sangue, urine e feci nella norma.
Sono un soggetto celiaco ma non so questo quanto potrebbe servire alla causa.
Non capisco da dove provengono questi dolori e questo mio malessere e leggendo su internet ho visto che sono riconducibili ad una angina instabile. Mi devo preoccupare ancora più di quanto già lo sono? Questi esami che ho fatto possono escludere un angina instabile? Dovrei fare altri esami e se si, quali? I dottori mi dicono che sono solo stressato e ansioso e che confondo il panico con sintomi cardiaci e quindi dovrei stare tranquillo ma il problema sono i dolori, che successivamente ai quali mi agito e mi preoccupo..possibile che provengono tutti dalla testa?
Spero di essere stato il più dettagliato e chiaro possibile, aspetto risposte, grazie infinite in anticipo, un saluto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non ha alcuna angina instabile .
Concordo con i Colleghi circa l'origine psicologica dei suoi diaturbi
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 470XXX

Gentile dottore, grazie infinite per la sua tempestiva risposta.
Purtroppo per questi sintomi che le ho elencato ho anche smesso di fare sport che tanto amo per paura di problemi cardiaci.
Più che altro, dei tanti sintomi che le ho descritto, mi preoccupano in particolare il dolore al braccio, il formicolio alle dita, intorpidimento degli arti e l'eccessiva stanchezza e debolezza. Assodato dunque che dopo gli esami fatti e i vari consulti, i miei problemi non hanno un origine cardiaca, mi consiglia di rivolgermi ad un neurologo? Oppure di concentrarmi esclusivamente sulla natura psicologica?

Grazie, un saluto.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Deve rivolgersi ad uno psicoterapeuta

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Grazie dottore, le auguro buone feste.