Utente 476XXX
Gentili dottori,
non sono fumatore nè consumatore di cannabis, ma vorrei chiedere un consulto riguardo a ció che mi è accaduto.
Circa 6 mesi fa ho ingerito cannabis attraverso una fetta di torta (che non sapevo la contenesse).
Ho avuto all'incirca un'ora dopo una tachicardia (sinusale) talmente forte che sono dovuto andare al pronto soccorso, dove per un'ora sembrava il cuore volesse uscirmi fuori dal petto e pensavo di morire (150/160 bpm e pressione 170/100).
All'incirca dopo 3 mesi ho iniziato ad avere episodi di tachicardia, cardiopalmo continuo per giorni e battito accelerato anche a riposo. Ho effettuato visite cardiologiche (ecg ed ecocardio) dalle quali non si è evidenziato nulla di anomalo.
Purtroppo da allora ho una incessante paura sull'ipotesi di poter aver danneggiato il cuore o l'ipotesi di insorgenza di problemi cardiovascolari.
Potrei avere un consulto specialistico a riguardo?
Ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quello che lei ha descritto non ha provocaro danno al cuore, mentre puo aver scatenato attacchi di panico, slatentizzandoli.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza