Utente 477XXX
Salve premettendo che son stato al prontosoccorso dove per una mia tensione dovuta al trattamento mi han riscontrato subito una pressione abbastanza altina e da tener sotto controllo minima 95 massima 170 cosa molto strana perchè io personalmente anche se in sovrapprso ho sempre avuto a 85 minima e 140 la massima ma e stata trovata spesso a 135/137 e per il mio stato di obesità la vedo anche abbastanza nella norma,comunque tornando al mio problema me la han tenuta sotto controllo finchè vedendomi più in tranquillità e rimisurandola ad intervalli di ora in ora è scesa come dicevo io,in pratica mi han fatto accettazione con codice verde e dicendomi è urgente edema ,mi son recato alla struttura ospedaliera per far veder una vena abbastanza ingrossata diciam all altezza della tempia sx,ma nn la reputavo del tutto vena perchè in vicinanza dell orecchio si allarga di quasi 3o 4 cm andando poi a stringeri nuovamente dietro orecchio,io ho testa con capelli a zero da anni mi rado sempre quindi ho notato subito questa cosa ma andando dal medico di base mi disse ciccia,il fatto che ha scaturito di andar all'ospedale è l'aver visto allungarsi questa supposizione di vena quasi fino alla fronte di poco ma ho notato questa diramazione ingrossata di poco ma in poco tempo si è allungata e brucia crea mal di testa e formicolio,dopo un controllo dove quasi sembravo trattato come un malato immaginario!mi dissero ma le vene sembran nella norma,però se dici di aver mal di testa strano ti facciam tac,che alla fine è risultata negativa,meglio così e mi han girato a codice bianco,e mi han detto e scritto di metter gentalin beta 2 volte al dì per 3 gg e antinfiammatorio a scelta mia,e di presemtarmi al medico di base,ora io dico è passato un giorno mi ritrovo confuso,nervoso,e ho dei dubbi che nn sia stato considerato a dovere e che sia stato fatto un accertamento con strumenti sbagliati,onestamente ho fatto anche presente che ho bruciore agli occhi nn fortissimo ma bruciano e alla mattina specialmente riscontro che lacrimano un pò,oltre questo il gonfiore noto che si ritrae leggermente alla notte e al mattino si nota meno ma se mi piego o faccio uno sforzo a lavoro e ne faccio, si rigonfia ,ora personalmente nn sò cosa fare visto che dal medico di base mi dicon ciccia all'ospedale mi dicon vena temporale un po gonfia ma nella norma e io ho sto bruciore e male a intermittenza acuto che sparisce e alle volte torna ,non vorrei trovarmi che magari scoppia o che perda vista o cose simil come si legge in alcune ricerche online.....e se comunwue questo gonfiore nn c'era e ora cè mi conosco e son sano di mente ho anche paura sia un problema magari di come pompa il cuore essendo obeso e dia problemi volevo però anticipar che avevo fatto ecocolprdopler ed ero apposto per un altra problematica di addormentamento gambe che poi era la colonna lombare,posso anche tranquillamente girar foto in privato se mi contattate tramite mail nn è un problema per me....ditemi come muovermi

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
guardi lasci perdere la “vena gonfia” che non ha niente a che vedere con i suoi valori pressori.
questi invece vanno attenatmente monitorati e se necessario curati, proprio perche lei è giovane.
Anche il suo sovrappeso va ridimensionato perche è un fattore di rischio non indifferente.
Inizi a levare il sale aggiunto nei cibi, a camminare in ora al giorno e si faccia prescrivere una dieta dal suo medico

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Caro Dottor Cecchini non conoscendo del tutto il cronologico familiare è giustissimo che Lei risponda o meglio consigli queste soluzioni,però le dico che io lavoro da più di 20anni come sorta di corriere e spesso giornalmente km a piedi ne faccio un pò,mi alzo alle 5.30 del mattino e torno a casa alle 16 circa dal lunedì al venerdì...,una volta a casa son devastato e nn ho forze per andar in palestra in più devo star dietro a mio figlio che ha soli 4 anni quindi tempo pieno finchè vado a letto,oltre questo io mangio quasi tutto senza sale da anni e non faccio uso di zucchero dove possibile tipo yogurt o caffè,mia mamma soffre di ipertensione arteriosa quindi potrei esser anche congenito,anche se ripeto ho misurato in varie occasioni la pressione anche dal medico del lavoro ed ero perfetto,ora dato che son uno che va sempre al sodo e forse questa cosa non è ben accetta da Voi medici io mi vorrei impuntare su una cosa che trovo anomala anche stamane la vena brucia ed e molto fastidiosa ed è come se neanche avessi messo la pomata,e son più convinto che all ospedale non abbian fatto i giusti accertamenti non so un esame del sangue un controllo più approfondito mandandomi da uno specialista e non in medicina generale.....resto sempre più perplesso perchè sembra esser una cosa da niente ma chi ha trovato i giusti medici questa cosa non è da sottovalutare.....spero capisca questo mio dubbio e si immedesimi in me

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se fosse una VENA , e cioe' non pulsasse, non ha motivo di preoccupazione.
Se invece pulsasse sarebbe un' ARTERIA ed in tal caso dovrebbe eseguire accertamenti per escludere una arterite di Horton.

Ma sono certo che il suo medico ed i medici che l'hanno visitata (cosa che io non posso certo fare attraverso uno schermo) se ne saranno sincerati.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Confermo che pulsa la sento anche come se ci fosse formicolio e in alcini momenti della giornata dolente con fitta e devo prender antiffiammatorio ma dato che la cosa và avanti da un pò mi stanno spaccando lo stomaco di cui per di più ho patologia da reflusso gastrico con ernia iatale riscontrata in agosto 2017 con gastroscopia.in questa risposta datami ora si che mi farò sentir dal medico curañte di base e farò accertamenti se affetto da patologia horton grazie mille Dottore e buona giornata