Utente 391XXX
Salve dottore,
20 giorni fa ho una crisi ipertensiva improvvisa con diastolica 108 e pressione toracica . Lentamente la pressione è migliorata. Ho fatto controllo cardiologo , ecg da sforzo ,esami del sangue . Tutto dopo periodo di iper lavoro e stress prolungato per parecchi mesi
Non risulta nulla di fuori norma. Continuo a misurare la pressione . Appena mi sveglio è intorno 75 108 65. Durante il giorno mediamente intorno 85 115 80.
Il problema è che se mi innervosisco o sto al pc concentrato la pressione diastolica va sopra 90. Oggi ho dovuto interrompere , un po’ di sangue dal naso soffiando , pensantezza alla testa e sensazione che sangue dentro la testa scorra e nausea . Non so che fare. Se prendessi una pastiglia per pressione non c’è rischio che durante la notte si abbassi troppo ? I sintomi sembrano pensare ansia anche che mi pare quasi impossibile che abbia effetti così pesanti . Non può essere qualcosa di differente dalla sola ansia ? Qualche tipo di tumore o altro ? Nel caso sia ansia secondo lei pensa possa uscire da questo problema ? Esistono farmaci che bloccano queste reazioni del corpo ?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non ha bisogno di alcuna terapia e NON deve assumere alcun farmaco.
Inoltre la epistassi NON ha niente a che vedere con i valori pressori (che lei ha normalissimi)


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Prima di una terapia occorre fare una diagnosi. Faccia un Holter pressorio delle 24 h che ci dira' quali sono i valori medi della sua PA.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#3] dopo  
Utente 391XXX

Ieri sera sono tornato a casa un po' stanco avevo la pressione diastolica 96. Stessa cosa mi succede se mi concentro al pc(io lavoro al pc - settore informatico). Credo di passare un periodo di esaurimento nervoso dovuto ad periodo prolungato di iperlavoro. La pressione sembra alzarsi sopratutto per influenza nervosa o mentale.
Ho monitorato la pressione per settimane piu volte al giorno: la diastolica rimane mediamente nel range 85-90. Se mi stanco o innervosisco o mi concentro la pressione puo' rimanere per parecchie ore (a volte è successo anche tutto il giorno) intorno a 95-100.
A volte leggero acufene per qualche secondo (non dipendente dai valori pressione). A volte leggero formicolio a mano sinistra. Credo ci sia di fondo una iperattivita' del sistema simpatico. Non so bene come potrei ripristinare il mio corpo.
Il dottore mi ha dato RAMIPRIL 1.25 mg dicendomi che passato il periodo difficile potrei toglierlo.
Ho anche colesterolemia 260. Peso 78kg-alto 174cm. Mangiavo in modo conpulsivo il pane. Ho eliminato completamente il pane dalla dieta. Ridotto le quantita' di pasta 50gr. Verdura e frutta gia' la mangiavo gia' prima.
Prendo monocolina 10 mg + omega3-6-9 due pastiglie al gg.
Non saprei se un apporto di b12 o altri integratori particolari potrebbero aiutare il mio stato(
Forse triptofano vegetale o fosfatilserina?) .

[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Faccia l'Holter pressorio. L'automisurazione nel suo caso può dar luogo a valori fuorvianti. Ovviamente durante la registrazione delle 24 h deve cercare di essere sereno. L'ansia non ha mai aiutato nessuno.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica