Utente cancellato
Salve,in passato ho riportato i miei dati riferenti ad un holter cardiaco che risultava nella norma,ora vi riporto quello dell' Holter pressorio eseguito 20 giorni fa,per avere una risposta ad un mio stato di salute che da un anno a questa parte mi sta causando fastidi tanto da non riuscire a fare più palestra(pesistica),non riesco nemmeno a mettermi sotto al sole oppure una semplice lampada,quando in passato ne ho fatte tante,la pressione mi sale a 160/170 100 e dopo pranzo lo stomaco o meglio la pancia mi si irrigidisce e il cuore va sempre sui 90-100 pressione 130/140 - 90 dopo un'oretta e dopo che vado in bagno per defacare,si abbassa lentamente.Sono un tipo ansioso però voglio che leggiate prima i risultati per dirmi cosa ne pensate.Vi riporto i dati:
DURATA COMPLESSIVA 23:46
INTERVALLI STATISTICI DA DISP. DA HOLTER PRESSORIO SI
PERIODO DIURNO 14:47 h
NOTTURNO 8:59 H
TIPO DI MISURAZIONE OSCILLOMETRO
MEDIA 24 H sis/dia mmHg 136.6/ 87.1
MEDIA 24 H PD 49.5
FASE DI VEGLIA
MISURAZIONE VALIDE 60 di 60 % 100
MISURE P.SIST OLTRE 135 mmHg 63.3
MISURE P.DIAST OLTRE 85 mmHg 65.0
FASE DI SONNO DI RISVEGLIO
MISURAZIONI VALIDE 18 DI 18 100
MISURAZIONE P.SIST OLTRE 125 mmHg 94.4
MISURAZIONE P.DIAST OLTRE 80 mmHg 50
MEDIA GIORNALIERA SIS/DIA 137.8 / 88.6
MEDIA GIORN PD 50.7
DIFF.MEDIA GIORNO/NOTTE SIS/DIA -3.8 / -7.6
STATISTICA COMPLESSIVA DA 11:19 a 11:05 78 MISURAZIONI PRESS.ART
MINIMA MASSIMA MEDIA DEV.STAN

Psis 121 20:20 1 giorn 164 9:52 2 giorni 136.6 7.9
Pdia 74 3:05 2 giorn 107 12:34 1 gior 87.1 6.9
Pmed 93 20:20 1 giorn 123 9:52 2 giorn 103.3 6.6
frequenza card 35 108 78.4 12.2
pressione differenza 31 70 17:34 1 giorn 49.5 6.3
INTERPRETAZIONE
I DATI SISTO-DIASTOLICI RILEVATI DEPONGONO PER IPERTENSIONE DI GRADO LIEVE CON QUALCHE PICCO MODERATO,NO CALO FISIOLOGICO DURANTE LE ORE NOTTURNE.SI CONSIGLIA ATTIVITA FISICA ,CORRETTO REGIME DIETETICO,SOSPENSIONE DI EVENTUALI ATTIVITA VOLUTTUARIE(FUMO,ALCOOL,CAFFE) SI CONSIGLIA DI INVIARE IL PAZIENTE PRESSO UN CENTRO ANTIPERTENSIVO.

Premetto che non fumo da anni anche se fumavo poco,non bevo,qualche birra ogni tanto,e niente caffè,ho solo questa sensazione di avere una forte infiammazione a livello di nervi cranici di apparato digerente e muscolatorio.
Secondo voi devo effettuare una cura con beta bloccanti?Una volta ho preso mezza compressa di lobivon la pressione era a 150/100

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Non appare un quadro ipertensivo che necessiti immediatamente di terapia medica. Concordo con i colleghi sulla modifica dello stile di vita (forse in particolare quello alimentare riducendo drasticamente l'uso del sale da cucina). Utile evitare anche l'assunzione di liquirizia
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
351983

dal 2018
Premetto che questo holter l'ho effettuato con due ore di sonno il giorno prima che lo mettevo,e la notte ho dormito 4 ore ma ero molto agitato e non avevo assunto xanax da settimane.Di notte i valori erano intorno 130 ma credo sia normale con quel aggeggio che mi causava fastidio ogni mezz'ora,e picchi oltre i 140/150 o 160-100 solo quando ho camminato a passo svelto ed ho effettuato una corsa al mattino per prendere il pulman,poi si è mantenuto sempre sui 130 /140 - 90 ma ero poco riposato e il pulman e la misurazione mi causavano ansia.Vi faccio un quadro del mio passato cosi capirete meglio qual'è la causa di questa lieve ipertensione.Ho usato droghe per 4-5 anni eroina,cocaina,ma sempre e solo sniffate,per 9 mesi sono stato al sert e prendevo subutex 8 mg al giorno(ma 4 effettivi) e poi gli ultimi 20 giorni 20 ml di metadone.é dal 2011 che che non tocco piu nulla.Due anni fa ho fatto palestra per 1 anno anche con sforzi elevati e prendevo proteine in polvere per un mese,aminoacidi solo due volte ma quantità minime che mi causarono malore,prima piccole fitte in testa e dopo un senso di accelleramento,da quel giorno
ho iniziato ad avere questo disturbo ogni volta che tocco una sostanza nervina,nicotina,integratori,caffè.anche il liquido della sigaretta elettronica prima lo tolleravo ora appena lo sento mi sale la pressione,solo a respirarlo.In passato tutto ciò non mi ha mai causato fastidi,i caffè
alcune volte ma ne prendevo 3 o 4.Da qualche anno prendo xanax prima 0,75 al giorni per un mese andò bene ero calmo,
non avvertivo spaventi,poi nell'ultimo periodo ho fatto una cura di 0,25 al giorno per 20 giorni e altri 10 scalando con 0,12 mg qualche giorno fa imrpovvisamente ero seduto al pc,ed ho avvertito una scosse forte e imrpovvisa proprio nella testa che mi ha causato un forte giramento durato qualche secondo.Nessun dolore in quel momento,ma ovviamente mi sono sentito agitato avevo il battito forse sui 90 e pressione sui 140 ma non ero molto agitato perchè il giramento è avvenuto in quell'istante e un lieve dolore alla testa,che è rimasto per il resto della giornata.
Io credo che questi sintomi sono correlati all'uso di xanax come una forma di astinenza,non l'ho mai usato per piu di 1 mese e mezzo,comunque ne so qualcosa avendola affrontata in passato dopo il sert,ma queste scosse in testa non mi sono mai capitate,in passato e tutt'ora avverto fitte sul corpo,neurospasmi all'interno dell'orecchio,sugli arti,sentivo il battito del cuore nell'orecchio destro,fischi o meglio orecchio che si tappa improvvisamente e poi un fischio lieve,sento i nervi dei piedi irrigidirsi e giramenti di testa botte improvvise che ultimamente mi stanno preoccupando.
Ho fatto un anno di palestra e solo nell'ultimo periodo dopo sforzi elevati sui 35-40 kg sugli arti superiori avvertivo questo senso di alzamento di pressione,e voglio sapere se devo effettuare una prova da sforzo visto che ho smesso perchè i valori salivano a 150/160 - 100 a volte anche 180-100 con giramenti di testa e tremorio,quando prima tutto ciò non l'ho mai avvertito,sono normali questi valori durante lo sforzo?Io credo che il mio sistema nervoso sia fortemente infiammato,dalle gambe al collo all'interno dei nervi che ricoprono il cranio,descriverei il tutto con una forte tensione muscolare.
Mi consigliate una prova da sforzo per fare palestra?Casi di svenimento improvviso mi è capitato solo da piccolo 12 anni il caldo forse,poi non mi è mai piu accaduto un caso simile,solo quando mi sono fatto prendere dall'ansia a casa dopo una tachicardia causata da mancanza di respiro dopo un po di pesi a casa,e in palestra dopo che la pressione era salita è scesa imrpovvisamente e mi sono sentito debole e mi sono sdraiato perdendo forze.
La risposta in parte la conosco,mi direte che è ansia,perchè il cuore l'ho sempre controllato e oltre al rigurgito lieve che non da preoccupazioni al cardiologo,ECG elettrocardiogrammi sempre nelle norma,aorta normale,esami dell'emocromo,milza,reni,eco sulle arterie sul collo e tutti gli altri esami sono nella norma,in famiglia però mia madre assume lobivon e olpress dopo la menopausa ha 68 anni da 10 0 15 anni credo,ma ha fumato per piu di 30 anni ora ha smesso,mio zio è morto a causa di un intervento il 3 andato male al cuore e mio cugino operato anche alla mitralica.Il cardiologo e il mio medico dicono che non ho nessuna correlazione con questo,anche perchè mio padre non soffriva di cuore ma è morto per enfisema polmonare,fumava molto ed aveva il diabete faceva l'insulina ed era medico,ma il colesterolo a me è normale.
Cosa devo fare oltre ad una buona cura da uno psicologo o psichiatra?Medicinali beta bloccanti non li voglio assumere,ieri ho detto al mio medico che voleva darmi il lobivon che in passato mezza pastiglia che mi diede lui mi fece alzare soltanto la pressione,mi ha detto che è strano perhè dobrebbe fare il contrario,comunque io quei medicinali non li voglio assumere,adesso sto prendendo xanax 0.50 al giorno metà mattina e metà sera,ma credo che 0,25 vada bene e mi proverà la pressione tra qualche giorno.Posso fare qualche giorno palestra per vedere come risponde la pressione con l'assunzione del farmaco?Non voglio dipendere nemmeno da esso ma è l'unico che mi fa stare calmo e a volte non sento i giramenti di testa come solito.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Aveva omesso che per l'ansia e' in terapia. Lei ha solo bisogno di un bravo psicoterapeuta. Noi cardiologi non possiamo far nulla per lei.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica