Utente 485XXX
Buonasera, ringrazio anticipatamente chi mi presterà attenzione e mi aiuterà.
Sono un ragazzo di 20 anni, costretto per varie ragioni a fare una vita molto sana e rigorosa da ben 7 mesi. Alimentazione ferrea, sport, palestra. Non bevo alcol, non faccio uso di stupefacenti ecc. (mi concedo solo uno sfizio come la sigaretta elettronica)

tornando a noi, son sempre stato , anche per componente familiare, una persona molto iper tesa, tachicardico e tutto annesso e connesso. Premetto che tutte le visite cardiologiche che faccio sono perfette, nessun problema, solo questa mia tachicardia che è al 80% legata alla mia emotività. non riesco a gestirla , sento proprio insistentemente il battito forte dentro il mio corpo, e mi da fastidio e mi spaventa sempre. Ed è già la seconda volta che mi succede quello che sto per raccontarvi.

Tutto ad un tratto, anche quando magari sono sdraiato a riposo, sento come un forte stato di agitazione, un'ansia, un qualcosa che non so come definirla, ed essendo io tachicardico di mio, mi spavento e mi arrivano i battiti a 150/160 tranquillamente a riposo. Solo dopo essermi calmato, ma ci possono volere anche giorni il tutto torna alla normalità. inizio a tremare dal freddo, misuro la febbre e ho qualche lineetta , tremo, ed ho i battiti alle stelle. Subito allarmato ho prenotato a dicembre una visita dal cardiologo ma era tutto apposto, mi ha dato però delle pasticchette naturali al biancospino per regolarizzare il battito del cuore e curare questa mia "agitazione". L'altro giorno in palestra ho avuto come un grosso affanno dopo uno sforzo fisico sul tappeto, da li ho incominciato ad "impanicare" battiti alle stelle, pressione alta, non mi reggevo in piedi ecc. Torno a casa mi tranquillizzo e tutto apposto. Oggi ritorno in palestra, ed ero già partito prevenuto del fatto che anche oggi mi sarebbe successo, e infatti cosi è stato (sicuramente mentalmente me la sono cercata io), non sono riuscito ad allenarmi perché indirettamente impaurito da quello che mi era successo qualche giorno addietro, e infatti essendo preso dal panico non riuscivo a stare in piedi, come se non avessi forza alle gambe, però sono tornato a casa, misuro la pressione (126,62, 91bpm) ok per essere dopo allenamento... Mentre sto a tavola cenando, di nuovo sento i battiti alle stelle, inizio ad impanicare come sempre, corro a sdraiarmi a letto, inizio a tremare dal freddo, misuro la febbre e avevo 37.3 ( stessa cosa del primo episodio) ma sicuramente legato allo stato di agitazione e panico. Misuro anche la pressione e avevo (153 , 72 e 87bpm). La rimisuro dopo essermi calmato e tutto apposto. Dopo un po inizio a pensare a tutto quello che mi era successo, e bum, magicamente la pressione è schizzata di nuovo a 146 / 69/ 81 , dopo un po addirittura a 153 /83/90. Ovviamente questo mi è successo solo queste due volte in casi estremi, al tal punto da sdraiarmi e farmi calmare da qualcuno, ma tendenzialmente di mio sono proprio iperteso.

Cosa posso fare ?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
puo andare da uno paicoterapeuta, per esempio.
le sarebbe molto utile
leimnon ha alcuna patologia cardiaca, ma ha de8 problemi di pertinenza psicologica.



arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Buongiorno e grazie per l'attenzione mostratami.

Ho fatto visita al mio medico di base , e mi ha dato intanto delle gocce EN 1mg/ml da usare nel momento in cui ritengo opportuno. Che ne pensa ?

Inoltre mi ha prescritto una seduta dallo psicologo!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Penso che uno psicoterapeuta potrebbe esserle di aiuto.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Terrò in considerazione. Che ne pensa invece riguardo le gocce ?

Arrivederci

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
MAle non fanno.
Non ne abusi

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza