Utente 487XXX
Buongiorno dottori, vi espongo il mio problema. Sono una ragazza di 21 anni e da circa 2 settimane ho i battiti cardiaci che si aggirano intorno ai 100-105 da sdraiata a riposo, mentre arrivano anche a 120-125 in piedi. Ho fatto un ECG che è risultato apposto, l’unica dicitura era appunto tachicardia sinusale. Stamattina mi sono recata dal mio medico che ha constatato anche un problema di pressione bassa e mi ha detto che le due cose sono collegate, ossia che il mio corpo aumenta i battiti per compensare la pressione bassa in modo da non svenire. In più io da breve tempo ho interrotto la cura con un antidepressivo (Maveral) mentre sto continuando la cura con lo Xanax. Io volevo smettere del tutto questi farmaci, ma dato questo problema di tachicardia e di pressione il mio medico mi ha consigliato di ricominciare a prendere anche l’antidepressivo. Io però vorrei davvero evitarlo vista la fatica che ho fatto per smetterlo. C’è qualcosa che posso fare per evitare di riprenderlo? O lo devo fare per forza altrimenti rischio delle complicazioni da questi battiti così alti? In attesa di risposta vi ringrazio in anticipo. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha dei valori normali per essere ansiosa come e'.
Non vedo motivo di preoccupazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza