Utente 325XXX
Ch.mi dott.ri,
ho 62 anni, da tre anni portatore di due stents coronarici (su IVA e Circonflessa) ed in trattamento con clopidogrel 75 (1c/die);
affetto ,altresi, da ipertensione arteriosa (ben controllata) e sporadiche palpitazioni durante la giornata (pur in presenza di frequenza normale o bassa). A tal riguardo sono in terapia con Norvasc 5 (1c/die) + Congescor 2,5 (1c.x 2 /die), come da da consulto cardiologico.
Ultimo ECG (recente) nella norma.
Da alcuni anni riscontro di deficit erettile con erezione che risulta di modesta entità e che non perdura molto; ovvi i motivi del disagio di coppia. Da quando seguo le indicazioni del cardiologo, con l'assunzione dei predetti farmaci la situazione è ulteriormente peggiorata.
Che fare? Potrei ricorrere anche io a qualche "aiutino...."? Viagra, Cialis, Levitra,....? Sarebbero compatibili con la mia situazione clinica e con l'assunzione dei predetti farmaci? Che effetti collaterali generalmente hanno dato?
Visto il tempo di azione differente per i predetti farmaci, nella mia situazione clinica quale dei predetti farmaci potrebbe essere più indicato?
Grato per l'attenzione, in attesa di riscontro alla presente, molte cordialità

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ambedue i farmaci che lei sta assumendo possono favorire un deficit erettivo.
Gli inibitori della 5 fosfodiesterasi sono farmaci "che fanno bene" anche al cuore ed alla circolazione in genere; ci sono solo poche patologie cardiache ne ne sconsiglierebbero l'uso e verrebbero escluse con una ecografia cardiaca.

Effetti collaterali di tali farmaci un aumento della frequenza cardiaca e qualche arrossamento del viso durante l'azione del farmaco

Ovviamente tali farmaci debbono essere prescritti dal medico

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Ch.mo Dott. Cecchini,
nel ringraziarLa per la sollecita risposta , vorrei evidenziare che un ecocardiogramma eseguito qualche mese fa è risultato normale e lo stesso un recente ECG che ha evidenziato un ritmo sinusale di 70 bpm.
Desidero altresi evidenziare che ad oggi, non ho mai fatto uso di nitrati , nè prima nè dopo il posizionamento di due stents coronarici (circa tre anni fa).
Gradirei sapere se, per quanto anzidetto, potrei essere candidabile all'uso degli inibitori della 5 fosfodiesterasi.
Un ultima domanda: con i farmaci che assumo (Congescor 2,5 x 2 al girno+ Enapren 5 1c al di+Clopidogrel 75 al di) meglio preferire i farmaci con minore durata di azione?
Ancora grazie per l'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Può senz altro impiegare tali farmaci, specie il Taladafil

Ovviamente è il suo medico o lo specialista andrologo o cardiologo che dovranno prescriverglielo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza