Utente 441XXX
Gentili dottori, ho sofferto e soffro di disturbi di ansia e attacchi di panico. Oggi, dopo una lunga psicoterapia ed una altrettanto lunga terapia farmacologica, posso dire di stare molto meglio. Sono sempre di più le giornate buone rispetto a quelle negative. Ho del tutto eliminato le benzodiazepine, scalandole molto gradualmente. Quello che ancora prendo è una sola compressa di Mutabon antidepressivo al mattino, che contiene 25 mg di amitriptilina. Leggendo on line ho letto le peggiori controindicazioni che questa molecola ha sul cuore (infarto, arresto cardiaco). Premesso che sto per scalare anche il Mutabon, devo preoccuparmi o posso stare tranquillo? A titolo informativo un paio di settimane fa ho fatto un ecocolordoppler cardiaco, dal quale non è emerso alcun problema. Attendo una vostra cordiale risposta. Grazie mille a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lo assuma con tranquilita
se chi assumesse amitriptilina dovesse morire di infarto avremmo milioni di morti in italia ogni anno

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 441XXX

Egregio dottore, mi permetto di approfittare della sua gentilezza un'ultima volta. Ho segnalato il mio dubbio anche allo psichiatra, che mi tiene in cura per quanto concerne i farmaci. Lui conviene con lei ed ha asserito che, a queste concentrazioni, l'amitriptilina non dà alcun rischio per il cuore. Da ciò devo desumere, anche se a mero titolo accademico, che a dosaggi più alti potrebbe essere pericolosa? Attendo una sua risposta e poi non la importuno oltre. Sempre grazie.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se ne prende mezzo chilo probabilmente si

smetta di angosciarsi per cortesia

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza