Utente 491XXX
Buonasera ,vi scrivo per una valutazione sulle condizioni cliniche di mia figlia alla nascita. Vi espongo di seguito la diagnosi
Forame ovale pervio con shunt bidirezionale e lieve cianosi centrale in paziente con rete di chiari esuberante
Peso 3470g live cianosi delle mucose orali.buon compenso emodinamico.Toni cardiaci netti e ritmici,pause libere. Polsi arteriosi normosfigmici ,fegato non palpabile.SaO2 in aa90’/..ECG ritmo sinusale a FC 135 bpm,alterazioni diffuse della fvt.elettrocardiogramma:situs solitus,levocardia.normali ritorni venosi,concordanza AV e VA.Cavità cardiache di normali dimensioni,normali spessori parietali e cinesi biventricolare.PRESENZA DI FORMAZIONE FLAGELLATA ALTAMENTE MOBILE IN ATRIO DESTRO E CHE DURANTE LA DIASTOLE PARE INTERFERIRE CON IL FLUSSO TRANSTRICUSPIDALE.Normali i restanti valori.normale l'arteria polmonare e l'arco aortico.non versamento pericardico.
Durante ricovero ha eseguito ossigeno terapia con beneficio .Dimessa con sat 02 95/’.
Ad un mese dalla nascita le condizioni sono rimaste invariate permanendo lo shunt destro sinistro e quindi desaturazione.
Tali condizioni possono portare a condizioni patologiche gravi ?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No, la rete di Chiari non costituisce un problema.
La bambina andra' seguita nel tempo per valutare la chiusura spontanea del difetto interatriale.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Grazie per la sua tempestiva risposta Dott.Cecchini . Buonasera