Utente 492XXX
Grazie in anticipo a chi mi risponderà,

Sono una ragazza di 25 anni, con un lieve disturbo d’ansia da quando, due anni fa, presi la mononucleosi. Ora ho fatto di recente un ecocardiogramma e un colordoppler, dopo che una notte nella quale ero già abbastanza agitata di mio - e quindi avvertivo il cuore battere - sentì una sorta di “oscuramento” al cuore, o senso di vuoto, mentre mi rilassavo. Presi sonno poco dopo e nel svegliarmi voltai di colpo il capo e il cuore iniziò a battere forte senza apparente motivo, dato che non avevo nemmeno sognato.
Così mi sono decisa a fare questi due esami: ecocardiogramma e colordoppler al cuore, dal quale è risultato tutto a posto. La dottoressa mi ha tranquillizzato, ma io mi dimenticai di raccontarle quest’episodio che ora mi è rimasto come una specie di tarlo.
Posso archiviarlo essendo questi esami andati bene?
Grazie per la risposta.
Ps. Se vuol prendere visione del referto per sicurezza, posso inviare i dati in una prossima risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ecco, lo archivi.
Ha avuto delle banali extrasistoli

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Un’altra domanda, dottore.
L’altro giorno, dopo aver fatto uno sforzo in bici, che non portavo da un po’ tempo, il cuore ha continuato a battere molto forte con conseguenze sensazioni di vertigini e svenimento, finchè non ho potuto sdraiarmi e sentirmi subito meglio. Il medico mi aveva dato il via all’attività fisica e credo sia stata una risposta alquanto fisiolgica allo sforzo eccessivo. Però chiedere è lecito.
Grazie in anticipo per la sua disponibilità!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Peima di iniziare a fare sport occorre sempre eseguire una prova da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza