Utente 289XXX
Salve dott cecchini mi aveva consigloato di fare mthfr e poi mi risponde il suo parere mi fa piacere aentirlo poi se nn me lo vuole dare grazie lo stesso e un esame consigliato da lei grazie i miei saluti la donanda era in frequenA in un adoleacente

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ho inoltrato la sua domanda in ematologia , sono molto piu bravi di me in queste cose...

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 289XXX

Ok grazie nn riesco a trovarla

[#3] dopo  
Utente 289XXX

Buonasera dott mi perdoni vorrie se possibile avere una risposta li la inoltrata in ematologia ma nel controllare nn vedo ombra della mia domanda che avevo rivolto a lei che giustamente la riemessa in ematologia grazie i miei saluti

[#4] dopo  
Utente 289XXX

Salve dott le volevo chiedere un suo parere e possibile che la FE da 55% e passata a 43% in meno di tre mesi grazie come sempre saluti

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si e' possibile.
L'importante che sia possibilmente lo stesso operatore ad eseguire la ecografia.


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 289XXX

Operatori diversi
Le possibili cause di questa riduzione della F E e se fare ulteriori indagini grazie per la risposta

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
LA cause sono moltepici anche perche' lei mi cita un solo valore della sua ecografia (mancano i volumi, gli spessori, la pressione polmonare, insomma manca tutto...), non specificando tra l'altro se sia stata eseguita dallo stesso operatore.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 289XXX

le trascrivo il primo fatto il12/02/2018.fatto all unita operativa complessa di cardiologia uosd diagnostica nn invasiva ospedale monaldi napoli nn lo rifatta per i tempi di attesa 5/6 mesi per un eco
aorta diametro bulbo 27,4 m mode atrio sinistro telesistolico ap 42 mm
ventricolo sinistro
diametro telediastolico 52,1mm
diametro telesistolico 61,6 mm parete posteriore spessore td 10,4mm
massa/bsa 99,48g/m
setto interventicolare spessore td 10,6mm
conclusioni ventricolo sinistro di normali dimensioni cavitarie e soessori paretiali.con conservata funzione sistolica globale F E 55% al simpson biplano.acinesia della regione basale basale del setto posteriore e delle regioni basale e media inferiore .normale la valvo mitrale di normale morfologia
atrio sinistro nei limiti
aorta di normale morfologia
ventricolo destro di normale morfologia e funzione longitudinale (tapse 25mm)
atrio destro di normali dimensioni paps nei limiti assenza di versamento pericaddico wmsi 1,35 estensione acinesia 15%
questo fatto in data 11/05/2018 struttura privata
atrio dx mm (vn 16-30)
diametro telediastolico ventricolo sn 57mm (vn 35-57)
diametro teleststolico ventricolo sn 45mm (vn 24-46)
setto interventricolare 10mm (vn 8-119
parete posteriore ventricolo sn 9mm (vn 8-11)
aorta 30mm (VN25-37)
lv mass:74g mq
RWt:o,44
vol atrio sx (31 ml/mq)
conclusioni
ventricolo sinistro non dilatato,normocinetico in tutti i segmenti,con diametri intercavitari e spessori parietali nella norma.Fe50%( metodo are -lunghezza 50% (vn >55%)
atrio sinistro lievemente dilatato.setto inteatriale integro.sezione destre nn dilatate(tapse:23mm)assenza di patoòogia pericardica
aorta minimo rigurgito
mitrale<.pattern transmitralicoda alterato rilasciamento (E/A:0,63,E/e:5)
tricusoide:minimo rigurgito (paps 25 mmhg9polmonare:
lieve dilatazione atriale sn
rimodellamento concentrico del ventricolo sinistro.riduzione della funzione sistolicaglobale con discinesia della parete basale inferiore e acinesia della parete media inferiore .ipocinesia del setto posteriore.disfunzione diastolica
la FE era 43% ma secondo lui era sottostimata invece55%
del precedente eco era sovrastimata per lui il50% e la giusta FE premessa che faccio un ora di cardio fitness al giorno terapia in corso congescor 2,5 triatec 2,5 cardioaspirina a pranzo e torvast 40 grazie i miei saluti

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Da entrambi gli esami risulta che lei abbia avuto un infarto della parete inferiore.
Dal ultima ecografia risulta che il suo ventricolo sinistro si è dilatato e abbia una funzione minore rispetto al controllo
Non so chi le abbia consigliato il cardio fitness con un pregresso infarto.... ne la terapia che sta assumendo.
Ma questo è il risultato a giudicare dagli esami

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 289XXX

Cardio fitnrss intendo tappeto passegiando e ciclette e la terapia ? Nn va bene grazie con questo la saluto

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Cammini per strada nei giardini
Usi la bicicletta come mezzo di trasporto
Questo fa bene
La palestra no

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 289XXX

Salve dott martedi faro la scintigarifia .le volevo chiedere cosa sognifica rimodellamento concentrico ventricolo sinistro dall eco che le ho mandato e poi leggo ventricolo sinostrp di normali dimensione e normocinetico on tutte le dimensioni mi puo spiegare questa cosa grazie saluti

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
signiifca che il suo ventricolo sinistro è ispessito in maniera concentrica, oltre a mostrare la cicatrice del prefresso infarto.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 289XXX

buongiorno dott in attesa del consulto cardiologico che avro a giorni le trascrivo il ref della scintigrafia
ergometria
motivo della prova pregresso duplice ptca-stend su coro dx e cx infarto inferiore
step max 75% fc max.150 p.a 190 dp28500
motivo interruzione .esaurimento muscolare
aritmie no
tratto-t assenza di alterazionisignificative
sintomatologia. asintomatico
conclusioni.test massimalew (90% della fcmt)negativo per ischemia inducibile
tomoscintigrafia miocardicametodo spetcon 1000 acquisizioni con metodica gated-spetscintigrafia miocardica perfusionale eseguitacon protocolloin singola giornatacon inezione delradiocomposto al picco dell esercizioed a riposo .le immagini sono state aqcuisitecontecnica tomografica
gated.le ricostruzioni sono state eseguite secondol asse corto .asse lungoorizontale e l asse verticale
risultati
ventricolo sinistro di dimensioni normali.difetto della perfusione miocardica in corrispondenza della regione infero-laterale nelle rivelazioni dopo sforzo,parzialmente reversibile nelle rilevazioni a riposo
frazione di iezione del ventricolo sinistro post stress 55%
conclusioni
l esame scintigrafico evidenzia un areadi tessuto miocardiconecroticoin corrispondenzadella regioneinfero laterale.che coinvolge il 10%circa de venrtricolo sinistro, con lieve ischemia da sforzo residua omosede che coinvolge un ulteriore 5% del ventricolo sinistroi,dopo esercizio fisico massimale
la funzione sistolica globale del ventricolo sinistro e normale .grazie in attesa i miei saluti

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quindi Lei ha un’anima cicatrice del vecchio infarto senza ischemia residua
Si tranquillizzi

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 289XXX

mi scusi la cosa che mi a colpito e con lieve ischemia da sforzo residua omosede che coinvolge il 5% del ventricolo sinistro grazie dott come sempre gentilissimo

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
il 5 per cento e' meno della percentuale che ha avuto Casini alle passate elezioni.
Trascurabile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente 289XXX

Salve dott le voglio chiedere 2 cose
1)lei ha letto la mia scintigrafia sforzo e riposo la prova da sforzo mi hanno portato 75 watt nn e poco x una prova da sforzo e un doppio prodotto 28500
2)l'efficacia degli omega 3 come aggiunta terapeutica dopo infarto.
Grazie i miei saluti

[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
1) la prova da sforzo si considera attendibile al di sopra di 20.000 di doppio prodotto
2) gli omega 3 sono molto raccomandati nel post infarto e non solo per l'aspetto lipemico, ma per che hanno una azione asprina simile e di stabilizzante di menbrana (sto parlandio di due grammi al giorno, non quelle delle Erboristerie..)

ARRIVEDERCI
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#20] dopo  
Utente 289XXX

Salve dott ho fatto la scintigrafia il mese scorso .e da lunedi nn tutti i gg mi e capitato 2/3 volte dolore retrosternale e toracico di lieve entita che poi va via .proprio l altro giorno so o stato al pronto soccorso ecg e enzimi negativi stasera stessi sintomi se mi vodo a pigiare forte il torace sento dolore .le faccio una premessa da anni soffro di reflusso gastrico con ernia iatale e gastrite.in questo periodo accompagnato da forte eruttazioni le chiedo la scintigrafia fatta puo escludere problemi coronarici grazie come sempre i mie saluti

[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certo che la scintigrafia puo' escludere problemi ischemici cardiaci.
Inoltre se il dolore aumenta premendosi il torace e' ovvio che NON sia un dolore cardiaco

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#22] dopo  
Utente 289XXX

Buonasera dott le parlavo di queato dolore alla spalla sinistra e e dietro la spalla ho fatto la scintigrafia 2 mesi fa .ho notato oggi 2 volte io abito ad un ultimo piano senza ascensore adesso ho salito un valigia a mia figlia e ricomparso il dolore.grazie i miei saluti

[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Appunto è 7n d9ore muscolare

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#24] dopo  
Utente 289XXX

consulto cardiologico che avro a giorni le trascrivo il ref della scintigrafia
ergometria
motivo della prova pregresso duplice ptca-stend su coro dx e cx infarto inferioreomosede
step max 75% fc max.150 p.a 190 dp28500omosede
motivo interruzione .esaurimento muscolare
aritmie no
tratto-t assenza di alterazionisignificative
sintomatologia. asintomatico
conclusioni.test massimalew (90% della fcmt)negativo per ischemia inducibile
tomoscintigrafia miocardicametodo spetcon 1000 acquisizioni con metodica gated-spetscintigrafia miocardica perfusionale eseguitacon protocolloin singola giornatacon inezione delradiocomposto al picco dell esercizioed a riposo .le immagini sono state aqcuisitecontecnica tomografica
gated.le ricostruzioni sono state eseguite secondol asse corto .asse lungoorizontale e l asse verticale
risultati
ventricolo sinistro di dimensioni normali.difetto della perfusione miocardica in corrispondenza della regione infero-laterale nelle rivelazioni dopo sforzo,parzialmente reversibile nelle rilevazioni a riposo
frazione di iezione del ventricolo sinistro post stress 55%
conclusioni
l esame scintigrafico evidenzia un areadi tessuto miocardiconecroticoin corrispondenzadella regioneinfero laterale.che coinvolge il 10%circa de venrtricolo sinistro, con lieve ischemia da sforzo residua omosede che coinvolge un ulteriore 5% del ventricolo sinistroi,dopo esercizio fisico massimale
la funzione sistolica globale del ventricolo sinistro e normale buongiorno le ho rimandato la scintigrafia sono passati quasi 2 anni dall ima le chiedo se e
possibile visto il risultato dela scintigrafia l entita del danno al cuore e se posso fare una vita normale grazie i miei saluti e buone vacanze

[#25] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi aveva gia' inviato il referto della scintigrafia (ne avevamo parlato al post n* 14).

Lei puo fare una vita normale, evitando sforzi fisici intensi o prolungati, specie con il freddo e dopo i pasti, deve seguira una terapia idonea , camminare molto e stare ovviamente lontano dal fumo.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#26] dopo  
Utente 289XXX

La mia paura vista l entita' del danno che il cuore possa dilatarsi ,nn fumo a giorni alterni faccio 45 di passeggiata sul tappeto .questa e la terapia che seguo congescor 2.5 triatec 2.5 asa a pranzo e torvat 40 grazie

[#27] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ottima terapia.
Il danno "meccanico" al suo cuore e' stato limitato e non vedo motivo di particolari preoccupazioni

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza