Utente 368XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 40 anni e vi chiedo un cortese consulto in merito ad un esame eseguito.
Vi ho già scritto nei mesi scorsi per un consulto sulla bradicardia a 52 bpm al minuto a riposo.
Il mio curante mi ha fatto eseguire un Holter 24h con il seguente responso:

No sintomi riferiti.
Ritmo di fondo sinusale mediofrequente con conservata variazione nictemerale di frequenza.
Fasi di aritmia respiratoria per vagotonia.
Non si evidenziano aritmie ipercinetiche ventricolari o sopraventricolari.
Non si evidenziano pause significative (max 1.7'' durante il sonno)
Ripolarizzazione stabile.
No segni di disfunzione del nodo del seno.

Analisi :
FC media 68 bpm
FC min 42 bpm (2:46 di notte)
FC max 132 bpm (13:27)
AFIB 0h, 0m

Eventi sopraventricolari e di conduzione:
SVEB 1
SVS 0
TSV 0
Pau 0
BRA 10
Più lungo 4 battiti (1.46(1))
FC min 49 bpm (11:46(1))

Eventi ventricolari '0' per tutte le voci

Battiti:
Normale 99%
Artefatto 1%
Stimolato 0%
Atipico 0%


Cosa vuol dire ''Fasi di aritmia respiratoria per vagotonia''...
VOlevo un consulto sull'esito poichè in occasione di due interventi chirurgici ortopedici i medici dell'ospedale mi hanno chiesto se avevo approfondito la situazione di bradicardia e se ne ero a conoscenza.

Grazie del''attenzione che vorrete dedicarmi.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ha un Holter normalissimo per tutti gli aspetti

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
La frequenza cardiaca varia fisiologicamente con il respiro (aumenta in inspirio e diminuisce in espirio).
Nei bambini e negli sportivi ben allenati (che hanno un aumenatto tono vagale che mantiene bassi i battiti) questa variazione può essere più evidente.
Il nervo vago è quello che bilancia l'attività delle catecolaemine (che provocano aumento della pressione e della frequenza cardiaca sotto stress, ma anche in altre situazioni) abbassando la frequenza e la pressione. Ci sono persone che per costituzione (o grazie a un intenso allenamento fisico di tipo aerobico, come i ciclisti, i maratometi, gli alpinisti) hanno un tono vagale più elevato, che è una situazione molto favorevole in quanto permette di fare sforzi fisici importanti senza sovraccaricare il cuore.
Se il tono vagale è troppo elevato (cioè la frequenza cardiaca e/o la pressione arteriosa scendono a livelli molto bassi o compaiono pause tra un battito e un altro >3 secondi) può essere che compaiano disturbi come vertigini o svenimenti. Ma questo non è il suo caso, e sicuramente, in caso di bisogno, la frequenza cardiaca aumenterà adeguatamente.
Quindi stia sereno, anche perché gli animali con la frequenza cardiaca più bassa sono i più longevi.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#3] dopo  
Utente 368XXX

Grazie mille Dottor Cecchini e Dottoressa Lestuzzi per la cortesia e la celerità nella risposta.