fumo  
Utente 197XXX
Buongiorno,

sono un uomo di 32 anni, altezza 1.82, peso 77-78 kg.

non sono certamente uno sportivo ma mi è capitato nel corso degli anni di aver praticato periodi di palestra e di aver giocato a calcio (non agonistico).

Scrivo perché da 3 giorni, dopo un paio d’anni di inattività, ho iniziato a praticare attività fisica la mattina, andando a correre tutti i giorni (troppo frequente?) e, precisamente, alternando corsa (prevalente) a camminata, per circa un’ora (troppo?).

Succede, però, che durante la corsa accusi un dolore al petto, come un peso, che regredisce fino a scomparire nel giro di poco quando interrompo la corsa.

Questa è una cosa che, posso dire con certezza, mi è sempre successa, anche andando molto indietro negli anni, ma onestamente non ricordo se era una cosa che andava via via scomparendo perseguendo nei giorni con l’attività fisica/movimento che in quel periodo praticavo (cioè in pratica non ricordo se era una cosa limitata solo ai primi giorni).

Preciso che:

- ho iniziato questa attività fisica su consiglio del medico curante a seguito di visita per dei dolori che lui ha definito muscoli tensivi, forse anche derivanti da accumulo di stress (sono un tipo ansioso e quest’inverno per lavoro ho dovuto “strapazzarmi” un po’) e per consiglio del cardiologo che, a seguito di visita di pochi mesi fa perché accusavo battiti irregolari/extrasistole (nell’ultimo periodo molto meno presenti) e anche a seguito di Holter, mi ha riscontrato una lieve ipertensione (forse anch’essa dovuta solo a un periodo di stress, ma indagherò meglio), non ritenendo, peraltro, di dovermi dare alcun farmaco ma consigliandomi di curare la dieta e, appunto, di fare camminate/attività fisica. Durante la visita mi ha sottoposto ad un elettrocardiogramma che, evidentemente, a parte una frequenza dei battiti elevati (ero agitato), non ha evidenziato altri problemi (penso proprio che il medico me l’avrebbe riferito)

- diversi anni fa (credo nel 2004) ho effettuato una prova da sforzo (che evidentemente non ha evidenziato problemi) per il rilascio di un cerificato da presentare per un concorso militare durante il quale ho sostenuto delle prove fisiche.

Vi chiedo gentilmente se debba preoccuparmi e un vostro parere in merito.

E, in aggiunta: è una cosa che può verificarsi semplicemente perché si è molto “arrugginiti” e fuori allenamento, poiché non si pratica attività da anni?

Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Innanzitutto lei si e' registrato come femmina di 30 anni che pesa 40 kg (perche'?)

In secondo luogo i suoi sintomi vanno attentamente indagati, perche' un senso di oppressione da sforzo e' sempre sospetto.

Programmi un ECG sotto sforzo (quello di 14 anni fa ovviamente non significa niente).

In attesa del risultato smetta di correre.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Dottore grazie per la risposta.

Si, le spiego: sto utilizzando l’account della mia compagna perché non riesco purtroppo a trovare le mie credenziali di accesso al sito.

Ad ogni modo, Lei dice che devo preoccuparmi? La cosa ovviamente mi da agitazione.

Inoltre, come valuterebbe il fatto che è qualcosa che ho sempre avvertito negli anni (non dico da sempre ma sicuramente da parecchio, pur, ripeto, non ricordando se perdurava andando avanti nei giorni di attività fisica)?

L’elettrocardiogramma fatto a riposo non da nessuna indicazione?

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un dolore oppressivo durante sforzo non va sottovalutato.
Non so i fattori di rischio che lei abbia,..familiarita' colesterlemia, fumo, etc) ma una prova da sforzo si impone prima di continuare a correre

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 197XXX

Non ci sono familiari, per quanto ne sappia, che abbiano problemi cardiaci.

Non fumo.

Mia madre tiene sotto controllo il colesterolo mentre io, fin nelle ultime analisi, avevo valori nella norma.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esegua una prova da sforzo e peri ora li eviti

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 197XXX

Grazie Dottore