Utente 368XXX
Buongiorno,
mia moglie è stata messa in lista per effettuare l'intervento di chiusura del PFO.
Nell'attesa il cardiologo non ha dato nessuna terapia medica di mantenimento o nessun tipo di farmaco.
Altre persone che hanno avuto lo stesso problema e anche il mio curante sostengono che dovrebbe assumere una cardioaspirina o qualche farmaco analogo nell'attesa dell'intervento.
Sono un pò preoccupato poichè una conoscente prima dell'intervento ha avuto un attacco e ha subito la perdita della vista da un occhio.

Come dobbiamo comportarci?
Lo specialista non ha indicato nessuna terapia.
L'assunzione eventuale di cardio aspirina per qualche settimana potrebbe eventualmente renderci più tranquilli?
Eventualmente quando dovrebbe assumerla sera o mattina?

Non sappiamo come comportarci, sperando che l'intervento arrivi il prima possibile.
Mia moglia a 40 anni e ha avuto almento 3 o 4 attacchi nei quali era in stato un pò confusionale, nn riusciva a parlare e gli si è annebbiata la vista per circa 1 ora.

Attendo un vostro cortese riscontro
grazie anticipatamente,

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ho gia' risposto in passato a suoi quesiti.
LA cardioaspirina nel suo caso la do per scontato.....
Esegua anche una TC enecefalo.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza