Utente 503XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 24 anni e da un paio di mesi accuso dei sintomi che mi stanno rendendo la vita un inferno. A Febbraio, dopo una giornata a digiuno e dopo aver bevuto molto caffè e fumato qualche sigaretta, sono tornato a casa e ho avuto un attacco di panico con tachicardia, mancanza di respiro, sudorazione e senso di derealizzazione. Da quel giorno ho smesso di fumare per sempre. Pensavo fosse finita lì e che piano piano la situazione migliorasse, ma un mese dopo sono finito in pronto soccorso per lo stesso motivo, dopo essere uscito dalla palestra. Al pronto soccorso ho fatto un ECG con esito positivo, che non mostrava nessun problema, e le analisi del sangue (effettuate dopo mangiato) dove si riportava un valore leggermente alto di glicemia 126, e uno basso di potassio 3,1, ma tutto sommato mi hanno detto che è stato solo un attacco di ansia. Da buon ipocondriaco, ho preferito valutare meglio la situazione da un cardiologo che, dopo un eco cuore e un elettrocardiogramma sotto sforzo, mi ha detto che il mio cuore è perfettamente sano. Da lì in poi sono sopraggiunti altri problemi, quali i bruciori di stomaco e problemi intestinali che mi hanno convinto ad andare da un gastroenterologo per un’ecografia dell’addome. Tutto nella norma, organi senza nessun problema (mi sono stati controllati Fegato, Pancreas, Cistifellea, tiroide, stomaco, vescica e reni.
Quello che mi spaventa è che questi sintomi sembrano non passare, e molte volte mi rovinano intere giornate. Non riesco più a fare dei miei hobby dei passatempi, per paura di sentirmi male: oggi per esempio sono andato a fare una partita a calcetto e mi si è annebbiata la vista e ho avuto fame d’aria talmente tanto forte da costringermi a fermarmi.
Non vorrei ci fosse un qualche problema ai polmoni.
Non so davvero più che fare, perché continuò a ripetermi che non ho nulla, ma puntualmente i sintomi si ripresentano, tra cui in questo momento i più fastidiosi sono la mancanza di respiro e i capogiri continui.
Dovrei valutare una radiografia del torace per capire meglio qualcosa?
Grazie del vostro tempo

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei presenta degli attacchi di panico che vanno inquadrati e trattati da uno specialista psichiatra.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza