Utente
Salve, sono una ragazza di 21 anni che ad ottobre per la prima volta ho avuto un dolore al petto sinistro che corrisponde ad un punto anche dietro la schiena alta e fastidio al braccio sinistro per qualche giorno e sono stata in ps dove mi hanno ricoverata per delle onde t invertite in ecg, ecocuore nella norma, risonanza magnetica anche, tac toracica ok, prova da sforzo anche e l’ holter ha rilevato solo che sono leggermente tachicardica ma non ci hanno dato molto peso. Mi hanno dimessa dicendo che il mio cuore è sano. Nei mesi successivi questo dolore al petto è tornato molto frequentemente portandomi non poco fastidio, un senso di approssione, sparso a tutto il petto, ormai sto impazzendo. Sotto consiglio del gastroenterlogo ho fatto la gastroscopia che ha rilevato solo una gastrite. Ho un leggero reflusso perché sento qualcosa che sale lungo l’esofago dopo i pasti ma si ferma in gola e lo sente anche chi mi sta vicino, però mi hanno detto che non può essere quello la causa di questo dolore al petto sinistro alto. Non so più che fare. Ci sono altri accertamenti che possono escludere patologie del cuore? Premetto che faccio una vita molto sedentaria e stasera ho saltellato pochi secondi, conseguente ho avuto tachicardia, mancanza di aria e dolore al petto.. mi spaventa molto questo dolore! La ringrazio in anticipo per un’eventuale risposta. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ne abbiamo già parlato in questo Blog il giorno 8 Gennaio scorso
Nessuno dei suoi sintomi puo' essere messo in relazione al suo cuore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Lo so che ne abbiamo già parlato ma i miei sintomi persistono. Volevo sapere cosa potrebbe essere o meglio se potessi fare qualche altra cosa per il cuore ancora.
Grazie ancora.
Arrivederci.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non deve fare niente per il suo cuore.
Deve fare qualcosa per la sua ansia.
Si metta in cura da uno psicoterapeuta.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Mi dispiace dirle che nei giorni che non ho dolore al petto o al braccio, sto molto bene. Non ho nessun tipo di paura o ansia. La mia preoccupazione subentra dopo aver avvertito il dolore. Dal 10 gennaio ad ieri, sono stata tranquilla e non ho mai pensato al mio cuore.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Bene quindi se non ha sintomi di che si lamnta mi scusi...
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Dal 10 gennaio ad ieri ho detto.. non ho avuto dolori e sono stata bene. Da ieri ho questo dolore al petto di nuovo e sono di nuovo (di conseguenza) preoccupata. Poi stasera dopo 4 salti, il dolore è aumentato con annessa tachicardia. Ed ora continuo ad averlo, da ieri. Fino ad ieri, era un mese circa che stavo bene.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
A maggior ragione non e' il suo cuore.
Se ne faccia una ragione

Buonanotte

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza