Utente 400XXX
Gentili dottori, vi chiedo un parere riguardo il possibile insorgere di insonnia e disturbi del sonno conseguenti all'assunzione di sartani e ACEi; é qualcosa di plausibile? e in questi casi, cosa dovrei fare? Con il medico di base ho sostituito il valsartan, che prendevo da circa un anno, con lo zopranol, proprio per escludere che il problema sia legato a quel farmaco, ma a quanto pare non c'entra nulla, infatti il problema resta invariato; naturalmente, il riposare poco e male non fa altro che aggravare la mia pressione, oltre che peggiorare la qualità di vita, vi chiedo allora una vostra opinione sulla base delle tante persone che avete in cura

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sinceramente in questi decenni che impiego tali farmaci nessun paziente ha lamentato insonnia come effetto collaterale.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Grazie Dottore, mi sa che dovrò cercare altrove le cause, sarà un momento così... Posso chiedere se c'è differenza nel trattare un iperteso dipper ed uno non dipper?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il paziente NON dipper ha un rischio cardiovascolare maggiore del "dipper".
la terapia deve mirare a manteenre nelle 24 ore valori pressori inferiori ai 130/80 mmHg.

Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza