Beta bloccante per tachicardia da ansia.

Buonasera,
Ho trent’anni, nessun problema di salute, eccetto una tachicardia da ansia, cui soffro spesso a colloqui di lavoro, esami universitari, gli ultimi per fortuna.
Ho consultato due cardiologi, mi hanno prescritto piccole dosi di beta bloccante (Sequacor 1,25 o 2,5 oppure il secondo medico l Inderal), mentre il mio medico di base mi ha prescritto Lobivon 5 mg metà compressa.
Come vedete tre principi diversi (Bisoprololo, metoprololo o Nebivololo).

A questo punto chiedo in cardiologia:

Per la tachicardia da ansia, quale tra questi tre principi consigliate e

La seconda domanda: quale può creare minori problemi di disfunzione erettile ?

Grazie per l attenzione.
Distinti saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Tutti e tre possono provocare disfunzione erettile.
Se proprio fosse necessaria una terapia farmacologica in un giovane maschio prescriverei la ivabradina e non certo un beta bloccante

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottor Cecchini per il consiglio.
È possibile secondo Lei prendere l ivabradina al bisogno, solo prima di colloqui, esami, parlare in pubblico ?

Grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
No guardi i farmaci cardiopatici sono farmaci e non banali pasticche...vanno prescritte sotto controllo medico

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Si, ovviamente intendevo se andava bene secondo Lei , ma sempre su prescrizione medica e dopo averne parlato con il mio medico di fiducia.

Cordialità
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Non va certo bene pres della ...a singhiozzo ...
se he sono farmaci che hanno un meccanismo complesso di funzionamento

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Va bene.
Ne parlo con il mio medico sull Ivabradina.
Ad esempio sul beta bloccante lui lo ha prescritto per 6 mesi, poi se la tachicardia passa potevo sospendere il farmaco, e se era ancora presente potevo proseguire per altri 6 mesi.

La ringrazio
[#7]
dopo
Utente
Utente
Più che altro dottore è fastidiosa la tachicardia, spesso notturna, a volte quando mi alzo dal divano, ma soprattutto quando sono all Università e mi chiamano per sostenere l esame orale o dopo dei colloqui a lavoro, sembra di avere i battiti a mille!

Grazie
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Sono fenomeni ansiosi che potrebbero trarre giovamento con uno psicoterapeuta

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
La ringrazio per il consiglio.
La tachicardia dipende dall' ansia e sarebbe più opportuno fare delle sedute da una psicoterapeuta che assumere farmaci, da come ho capito!

Cordiali saluti.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test