Utente
Salve,
ho 40 anni e, dopo vari ecg negli ultimi giorni, tutti rivelatori di extrasistolia ventricolare frequente, l'holter sulle 24 ore ha registrato circa 12.000 extrasistoli ventricolari isolate, pari al 9,8% del totale. Circa 400 volte bigemine, 30 trigemine. Di notte, frequenti quasi come di giorno. Nessuna "coppia" né "salve". Nessuna sopraventricolare.
E' stato eseguito anche un ecocardiogramma, che non ha rivelato problemi evidenti di nessun tipo.
Per quel che vale, non ci sono in famiglia casi di infarto né morte cardiaca improvvisa. Sempre per quel che vale, ho smesso di fumare nel 2012 e faccio uso moderato di caffè e alcool. Lieve colesterolemia (totale intorno a 220, hdl intorno a 50). Mai usato farmaci.
Sono certo di avere extrasistole come minimo dal 2013, quando me ne accorsi e vennero rilevate allo stetoscopio, anche se all'epoca nei pochi secondi dell'ecg non vennero rilevate.
L'aritmologo ha prescritto un prossimo ecg sotto sforzo e, a seguire, risonanza magnetica, finalizzati a eventuali successive terapie/interventi di tipo farmacologico e/o ablativo.
Vorrei cortesemente sapere se, per quello che si può intuire dal percorso diagnostico finora seguito, ho motivo di essere molto preoccupato o meno e qual è la causa più probabile.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non trovo motivo di essere preoccupato e concordo con il suo cardiologo circa la opportunita degli esami che lei ha indicato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie, dottore, per la rapida risposta e per l'opera meritoria che svolge in tanti ambiti. Se posso, continuerò ad aggiornarla sulla mia situazione quando avrò gli esiti degli esami previsti. Arrivederci.

[#3] dopo  
Utente
Salve dottore. L'ecg sotto sforzo ha dato questo esito:

Test ergometrico massimale interrotto al carico max 79W (in intervallo 3 dopo 08.45 min, 44% del teorico 176W, MET: 4.5 FC basale: 117/min, FC max: 183/min in Intervallo 3 dopo 08.45 min). Frequente extrasistolia ventricolare a riposo e in fase di riscaldamento con morfologia blocco di branca sinistra ed asse verticale, con progressiva scomparsa con il progredire dello sforzo. Non aritmie significative al picco. Prolungata fase di recupero con ricomparsa dell'extrasistolia al normalizzarsi della frequenza. Non alterazioni significative del tratto ST-T. Risposta pressoria nella norma".

Apprezzerei un suo gentile commento (fermo restando che i cardiologi che mi stanno seguendo probabilmente mi faranno procedere con la risonanza).

Ho inoltre notato che sia in questo esame, sia nel precedente holter, la FC è stata piuttosto alta. In particolare nell'holter 97 bpm di giorno e 72 di notte, con una media di 87 sulle 24 ore. Siamo su livelli troppo alti? (non fumo, non faccio sport, vita sedentaria, poco vino a tavola). Potrei necessitare di cura farmacologica già per questo solo aspetto?

Grazie.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' un esame normale che la deve tranquillizzare, anche se non mi torna quel 44% del teorico, avendo raggiungo 183 bpm. probabilmente e' un errore di scrittura.

FAccia pure la risonanza con serenita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
Grazie. Sul referto c'è proprio scritto in più di un punto 79 w, che in effetti corrisponde al 44% di 176w, come appunto è riportato più volte. Anche se sono valori che non sono in grado di interpretare mi sembra di capire che "sportivamente" sono proprio scarso e che la frequenza di base era troppo alta e quindi ho raggiunto quella massima troppo presto. I sanitari durante il test sembravano in effetti un po' perplessi per la frequenza basale alta. Sarebbe preoccupante se quella potenza fosse effettiva? Vedremo comunque la risonanza... Grazie di nuovo.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi, se permette il massimale teorico non si calcola così.
Lei ha raggiunto il massimale per la sua eta in termini di frequenza cardiaca . Ed è quello che conta .
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Certo che le permetto... A ciascuno il suo lavoro. La ringrazio per ora e le scriverò quando avrò fatto la probabile risonanza. Arrivederci e buona vita.

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore,
mi permetto di riprendere questa discussione perché, non essendo riuscito a eseguire la RM nel presidio dove avevo effettuato il test ergometrico (a causa, a quanto pare, di lunghissime liste di attesa...), mi sono rivolto ad altro servizio pubblico, il cui cardiologo (che parrebbe notoriamente esperto) mi ha prescritto un holter 72 ore per rivalutare situazione.
Questi gli esiti:
FC media diurna: 85; FC media notturna: 75
Pause: 0
Extrasistoli sopraventricolari: 37, tutte isolate
Extrasistoli ventricolari: 20.421 complessive, isolate, talvolta bigemine o trigemine, ma mai coppie né salve.
Ritmo sinusale interrotto da frequentissime es ventricolari (3.998+7.846+8.577 nei tre giorni di registrazione), isolate monomorfe, non precoci. Rare es soprav. Non pause né modificazioni del tratto ST nelle derivazioni analizzate.

E' stata ritenuta opportuna RM, previa assunzione di Bisoprololo 2,5 mg/die per ridurre a breve termine numero delle extrasistoli per poter meglio eseguire la stessa RM.

Qualora essa dovesse avere esito negativo, a quanto ho capito la maggiore preoccupazione potrebbe essere un effetto dilatativo del cuore nel lungo termine. Anche questo medico non vede per ora gli estremi per pensare a un'ablazione (tra l'altro, nel quotidiano avverto poco il problema).

Le potrei chiedere un'impressione sull'esame di cui sopra, sul percorso terapeutico/diagnostico impostato e sulla serietà della situazione, per quanto finora emersa?

Grazie infinite.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non ha alcuna necessita di ablazione per banali extrasistoli ventricolarui, ne' queste portano ad alcuna dilatazione cardiaca.

Esegua per scrupolo una RM con contrasto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio per l'immediato e confortante riscontro.
Farò sicuramente la RM e la aggiornerò.
Grazie e arrivederci.

[#11] dopo  
Utente
Salve Dottore,

mi permetto di disturbarla per un aggiornamento. Il periodo "covid-19" non ha consentito di fissare presto la RM, ma in compenso sto assumendo bisoprololo 2,5 mg/die da marzo.

Il farmaco, che non mi crea alcun disagio, ha avuto un effetto "eclatante" sulle extrasistoli: ho fatto nei giorni scorsi holter 24h e queste si sono praticamente azzerate: appena 4 bev e 5 besv in totale (mentre l'holter prima del farmaco aveva evidenziato una media di 7.000 bev al giorno).

La frequenza cardiaca media è stata abbattuta di 10 bpm sia di giorno che di notte (quella diurna è scesa da 85 a 75, quella di notte da 75 a 66).

Il cardiologo ritiene che a questo punto possa soprassedere, almeno per il momento, alla RM e rifare un holter24 di controllo in autunno, ovviamente continuando intanto ad assumere il farmaco.

Indubbiamente il sintomo è sparito, anche se la causa resta ignota. Anche Lei ritiene che per il momento la RM sia superflua? Io non sono affatto ansioso o ipocondriaco, perciò mi rimetto senz'altro al parere dei medici.

Grazie per la Sua opinione.

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Una RM non si nega a nessuno, anche perche' non espone a radiazioni.
La farei

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore.
La terrò al corrente.
Arrivederci.