Utente
buongiorno a tutto lo staff.
riassumo ai minimi termini la mia sintomatologia.
da qualche tempo (fine marzo 2019) dopo un lutto in famiglia sono stato in ospedale per un presunto problema cardiaco con annesso dolore al petto braccio sinistro e tachicardia.
i medici dopo elettrocardiogramma esami del sangue (compresi enzimi sia all'accesso che all'uscita dall'ospedale) ed ecocardiogramma hanno escluso problemi al cuore imputando questo mio stato a stress e ansia (sono un soggetto iper ansoiso)
a distanza di 45 giorni ho ripetututo 2-3 elettrocardiogrammi in diverse strutture private e anche un Holter.niente,tutto nella norma.
nel frattempo ho anche effettuato le analisi del sangue che passano dall'emocromo al potassio analizzando anche tiroide fegato e chi più ne ha piu ne metta.
nonostante una situazione strumentale ed emotochimica normale al mattino mi sveglio spesso con la sensazione di avere la tachicardia; misurandola con un pulsossimetro i battiti variano dai 70 a massimo 90 con un'ossigenazione che varia da 96 al 97%
sono affetto da sclerosi multipla in forma RR in cura con Gylenia da diversi anni e anche i colleghi del centro dove mi curo mi hanno riferito che non vedono nulla di preoccupante nella mia situazione/descrizione.
mi hanno suggerito di assumere xanax a rilascio prolungato al mattino.
ora chiedo a voi; devo davvero preoccuparmi??
premetto inoltre che non fumo non bevo alcolici mangio privilegiando frutta e verdura; l'unco neo è che per lavoro ho sospeso l'attivita fisica.
la pressione inoltre misurata ieri sera era di 120 su 80


grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha dei valori di frequenza e di pressione perfetti.
Non vedo motivo di preoccupazione alcuna

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta celere e rassicurante; sto seriamente pensando che sia tutto un fattore ansioso/emotivo che mi sta "logorando"
infatti dopo aver assunto xanax 0.5 a rilascio prolungato la faccenda si ridensiona sensibilmente lasciandomi come unica traccia un po di fastidi alla distensione del petto e un leggero dolore mandibolare ma (da incompetente) non so se questa sintomatologia rientra negli effetti indesiderati dell'ansiolitico citato.

grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No .
LO XAnax non crea alcun dolore mandibolare.
Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
grazie 2.0
il dolore mandibolare è imputabile al settore cardiaco?
ho letto che ci possono essere delle correllazioni ma siete Voi a chiarirmi il dubbio.

buona giornata

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non si stia a preoccupare

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
ringraziandola nuovamente, le auguro un buon lavoro e una buona giornata.

[#7] dopo  
Utente
buongiorno dottore, scusandomi nuovamente le aggiorno dicendole che stamattina mi sono svegliato "bene" e appena ho messo i piedi fuori dal letto mettendomi appunto in piedi, ho iniziato a sentire "sto benedetto battito" accellerato.
una volta misurata pressione e frequenza ho registrato 110 su 80 e una frequenza cardica di 90-95 battiti.
come prescritto ho preso una compressa di xanax 050 a rilascio prolungato e dopo circa una mezz'ora dall'assunzione il battito si è stabiizzato sui 80-85 battiti.
appena sveglio forse l'ansia sarei voluto andare in P.S.ma sto avendo paura di chissà che.
dopo circa 4-5 giorni di stipsi sono riuscito oggi a liberare l'intestino
mi perdoni e la ringrazio

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come vede la sua ansia le gioca brutti scherzi.
Eviti di intasare il PS per delle sciocchezze.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Lei ha ragione ma l'accesso in P.s l'avrei fatto solo per il fatto che avevo dolori sparsi al petto e alle scapole uniti alla tachicardia.
non so piu che pensare,oppure sto pensando troppo.
grazie ancora per la pazienza

[#10] dopo  
Utente
buona sera dottore,
ieri pomeriggio dopo una pesante mattinata lavorativa ho avuto strani sintomi come quelli descritti nella prima richiesta; li riassumo: dolore al centro del petto tachicardia 110-115 battiti.
preoccupato mi sono recato dal mio cardiologo e mi ha ripetuto l'elettrocardiogramma che era perfetto, ecografia al cuore (mi scusi ma non ho un "dizionario" adatto) la pressione che era 110/80 e da quello cha potuto vedere ha riassunto tutto in un forte attacco di ansia.
la cosa strana era he sentito il cuore che batteva ovunque (bocca dello stomaco collo)
tornando a casa ho preso delle gocce e nel tempo la faccenda è rientrata. fatto sta che vivo male non so come comportarmi
grazie

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Deve mettersi nelle mani di un bravò psicoterapeuta

Tutto lì

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
buongiorno a tutto lo Staff
vorrei aggiornare la mia situazione facendo presente alcuni cambiamenti;
i battiti del cuore sono (credo e spero) rientarti nei range raramente superano 80-85 ma è rimasto ancora quel fastidio al torace specie sinistro che non mi fa stare bene (mi spinge a pensare sempre al cuore)
da qualche giorno specie quando sono in piedi mi è venuta la strana necessita di respirare profondamente
sbagliando ho acquistato dalla farmaci anche un pulsossimetro da dito e leggendo i parametri di qualche minuto fà mi riferisce il 97% dell'ossigenazione e 76 battiti al minuto
è davvero l'ansia che mi sta facendo vivere male i miei 33 anni?
p.s non fumo non bevo

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Rilegga il mio post n 11

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente
Dirle grazie, sarebbe solo un'offesa.

ArrivederLa dottore

[#15] dopo  
Utente
carissimi Dottori dello Staff,vorrei aggiornare il mio quadro sintomatologico aggiungendo alcuni dettagli.

mi è rimasta ancora quella necessità" di dover respirare profondamente e a volte ho la sensazione di avere la tachicardia ma misurando i valori con il pulsossimetro da dito in realta scopro che i valori di ossigenazione sono del 97% e il battito dopo qualche secondo dalla misurazione passa da 90 per poi stabilzzarsi sui 75.
ho un pò di difficoltà nel parlare specie quando sono in piedi (come se mancasse l'aria)
i dolori a braccia e torace sono ancora presenti
è il caso di fare una prova da sforzo?
grazie a chi mi aiuterà

[#16]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei in da retta ai miei consigli che quindi sono inutili

il mio consulto finisce qui

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza