Variazioni improvvise del battito cardiaco

Buonasera sono un ragazzo di 23 anni in sovrappeso e abbastanza sedentario.
Il mio problema non mi da tregua da quasi 6 mesi e non riesco a trovare una spigazione logica a tutto questo che mi succede.
In pratica sento delle variazioni repentine del battito cardiaco.
non ce accellera ma che rallenta improvvisamente preceduto da una sensazione strana al petto che si propaga al collo.
In pratica io avverto prima che avviene questo rallentamento una sensazione strana tipo tensione/fastidio che parte dalla pancia arriva al petto e poi sale su fino in gola
subito dopo questa sensazione è matematico che il mio battito cardiaco improvvisamente si ferma un attimo e i 3/4 battiti a seguire sono molto molto lenti e pesanti (non troppo però si parla sempre di una frequenza accettabile, ma quello che mi preoccupa è la pausa improvvisa e poi il rallentamento)
ho anche molto affanno per sforzi piccoli ma quando lo sforzo diventa più intenso non ho tutto questo affanno.
Ho consultato diversi medici e cardiologi e hanno attribuito tutto all'ansia/ problemi gastro esofagei.
Ho fatto nel giro di 6 mesi a questa parte veramente tanti esami
addirittura 2 test da sforzo (l'ultimo 1 settimana fa) e 2 ecocardio
in più anche diversi holter sempre recentissimamente, tutto quanto perfetto
ora io non so più dove sbattere la testa e non riesco a convincermi che sia ansia o che siano solo sensazioni soggettive perché io questi rallentamenti li ho davvero e mi preoccupano non poco
ho sentito parlare di blocchi atriventricolari o seno atriali.
vorrei solo sapere se in effetti dati i miei sintomi io possa presentare questi blocchi. (anche se più che blocchi sembrerebbero dei rallentamenti bruschi, non proprio blocchi)
cos'altro potrebbe essere
perché più e più volte al giorno sento questa sensazione e questi strani e bruschissimi rallentamenti?
la cosa strana è che la sera quando mi metto a letto tutto magicamente sparisce, i battiti sono più lenti e regolari
cosa può essere??
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Paiono banali extrasistoli delle quali lei avverte la,pausa compensatoria .
Certo è che se gli holter sono risultati sempre negativi mi pare che l’amore sua ansia le stia giocando brutti scherzi

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
però i battiti a seguire sono molto lenti
se non fossero extrasistole cosa potrebbero essere?
negli holter ho presentato ma più sporadicamente del solito questi sintomi e non è stato riportato assolutamente nulla negli orari dove sono stati avvertiti
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Quindi vuol dire che sono sintomi ansiosi se sull holter non compare nulla

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore un'ultima domanda.
Si può escludere in base agli esami effettuati una miocardite o post miocardite?
in pratica tutti questi sintomi sono comparsi 6 mesi ma e subito dopo ho fatto vari ecg 1 holter 1 test da sforzo e un eco tutti negativi
poi 2 mesi dopo ovvero a febbraio ho fatto un altro eco e ecg
poi dopo 1 mese un altro holter di 48 h ed infine 1 settimana fa ovvero 6 mesi dall'inizio di questi sintomi 1 altro ecg e un altro test da sforzo
si puo escludere che io abbia o abbia avuto una miocardite o che abbia un'insufficienza cardiaca ?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Avendo tutti gli esami normali perché dovrebbe avere una miocardite od una insufficienza cardiaca ?

Si tranquillizzi

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test