Utente 470XXX
Salve
Ho 25 anni da compiere quest'anno, peso un'ottantina di kg, fumo sigaretta elettronica (solo nicotina senza aromi). Non sono un tipo atletico e non pratico sport, sebbene in passato abbia giocato un po'a calcio, fatto un po'di nuoto e palestra, tutto però senza mai dedicarmici più di tanto, anzi. Soffro di stomaco ed in questo periodo ho extrasistoli in quantità decisamente maggiore rispetto alla routine (da quando tre settimane fa ebbi un forte attacco di panico durante una folle corsa sotto al sole). In questo periodo faccio delle brevi corsette di 4 km due-tre volte la settimana giusto per non abbandonarmi del tutto. Cerco nel mio piccolo di fare due-tre scatti durante la corsa normale. Oggi ne ho fatto uno in un momento di grande stanchezza, praticamente verso la fine... mi viene da pensare "chissà se mi pigliasse un coccolone in questo momento"... non l'ho manco pensato che mi viene un'extrasistole fortissima, ma neanche a sinistra, proprio giusto al centro del petto, seguita da una fitta talmente forte da farmi fermare e pensare al peggio. Non ho potuto continuare la corsa, stavo tremando. Da come avete capito sono una persona altamente suscettibile ed ansiosa. Fatto sta che una fitta del genere non l'avevo mai avuta, ho realmente temuto il peggio... Sono ancora scosso. Ha da consigliarmi qualcosa? Pareri? Magari era lo stomaco? Perdonate il testo prolisso. Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si uramente non era il cuore me per tipo ne per durata dei sintomi
Si tranquillizzi

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 470XXX

La ringrazio per la risposta. Posso continuare a correre e a stare tranquillo? Sono nelle sue mani :)

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non è nelle mani di nessuno se non di se stesso
Se le piace corra.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Apprezzo molto la sua schiettezza e la rapidità. La ringrazio molto.

[#5] dopo  
Utente 470XXX

Dottore, mi permetto di disturbarla nuovamente in quanto è avvenuto un fatto simile. Oggi prendo e vado a correre, primo kilometro senza pendenza ok, corro anche a ritmo alto, comincio il secondo kilometro con pendenza soffro un po'di fatica ma tutto diciamo regolare, fino al punto in cui cominciano extrasistoli una dietro l'altra. Le avverto molto più centrali, molto più al centro del petto rispetto al solito. Una è stata veramente forte. Sono stato costretto a rallentare fino a limitarmi a camminare per 2-300 metri. Quindi torno a correre per un altro kilometro e mezzo circa, sia in salita che in discesa senza avvertire particolari disturbi. Le chiedo un vostro parere.
Altra domanda: queste extrasistoli così frequenti e soprattutto EVIDENTI devono far preoccupare?

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
sono banali extrasistoli.
se dovessero continuare programmi un ecg sotto sforzo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza