Peter schwartz e morte improvvisa

Buongiorno dottori e lettori di Medicitalia.
Buona Domenica, chiedo scusa se scrivo in un giorno festivo ma è l'unico momento nel quale riesco a sedermi davanti ad un Pc e dialogare con qualcuno.
Ieri a lavoro sul giornale lessi di Peter Schwartz uno scenziato che ha vinto il premio per la cardiologia su una ricerca per tentare di sconfiggere la morte cardiaca.
Dato che sono padre volevo fare delle domande su questo argomento dato che voi siete cosi gentili da rispondere gratis mentre in citta i medici non aprono bocca se non con visita e soldi.
Ho letto di recente che ci sono molte sindormi come Brugada, Qt lungo che studia il dottor peter e altre, ma spesso cedono cuori che sono strutturalmente sani
E comprendo che è vero, infatti un abbassamento di potassio, una forte febbre o una diarrea creino squilibri nel nostro corpo...
Ma se una persona oppure ecco mio figlio a meno che non abbia un episodio di questi, non ha familiarità , ha un cuore sano, quindi senza una movitazione non ha motivo di presentare una fibrullazzione ventricolare?
Su questo argomento ( lavoro in un laboratorio di analisi del sangue) dove abbiamo un defibrillatore, sento parlare spesso con quei pochi cardiologi fra l altro frettolosi e dicono che una persona o un ragazzo sano senza una motivazione non puo dal nulla presentare una fibrillazzione ventricolare se non dopo uno sforzo fisico. Voi che pareri mi date?
Inoltre volevo chiedere un altra informazione, al giorno d oggi dove sono obbligatori i defibrillatori? Perchè ad esempio nel laboratorio d analisi dove lavoro io non lo era
Buona Domenica
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,3k 2,8k 2
anche il cuore più sano può presentare una fibrillazione ventricolare . evenienza rara ma possibile.
I Dae al momento sono obbligatori solo nei luoghi dove si prepari a sport, ma non tutti. sono ad esempio esonerati i luoghi dove si pratica o sport a basso carico fisico...tiro con l arco , ad esempio

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Non sapevo fosse obbligatorio negli sport a grande dispendio energentico e fisico.
Qui nei campetti delle scuole calcio e basket sono totalmente assenti.
Per quanto riguarda la FV in un cuore sano lo so che puo succedere anche se raramente, io vorrei sapere se succede con delle cause( febbre, squilibri del potassio) o anche un corsa, una partita di calcio li lo so che puó capitare oppure puó succedere anche senza nessuna causa cosi dal nulla. C'e differenza, anche perchè non lo so saró pesante...ma fortunatamente vedo che qualcuno in giro ne parla....ho tenuto presente questo argomento anche al mio cardiologo dove porto prettamente mio figlio. E lui ha detto in parole povere che senza una motivazione è un evento nemmeno raro ma remoto....una cosa 1/100000 rispetto ad un cuore sano con una causa scatenante. Comunque lei è stato molto gentile a rispondermi in un giorno festile, deduco che lei sia un ottimo medico.
Le lascio i miei piu sentiti complimenti
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,3k 2,8k 2
lei assomiglia moltissimo ad un utente fisso di medicitalia, il quale poneva sempre le,medesime domande.
rispondero ovviamente anche a lei.

Innazitutto non ho scritto che il dae è per legge presente nei luoghi dove si pratica attivita fisica ad elevato impegni fisico. ho scritto che non è obbligatorio nei luoghi dove si fa sport di basso livello fisico come turco con l arco etc.. non è la,stesssa cosa quindi neille palestre e sui campetti per legge deve essere presente.

per cio che riguarda le,statistiche ho spesso scritto su questo sito che muore un abitante ogni mille ogni anno.
inoltre negli ultimi 6 anni sono morti 592 ragazzi sotto i 30 anni per morte improvvisa. Uno ogni 4 giorni icone in tutti i paesi occidentali

con questo la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Beh questo non dovrebbe farle che piacere...
Non credo sia un reato che un genitore domandi cose sulla morte cardiaca per se stessi e per i figli.
Inoltre poteva anche farmi copia e incolla dello stesso utente, presumo padre o madre anche lui, in modo da non scrivere le stesse cose.
Lei pero non ha risposto alla mia domanda, forse è per questo che molte persone la ripetono.
I numeri sono numeri...
È sono tragici...
Ma non sappiamo se a tutte quelle persone fosse scaturito da una causa, familiarita e altre cose simili.
Io invece le ho chiesto se a mio figlio ad esempio, senza una causa è rarissimo il famosoc1/10000 come diceva il cardiologo o no.
È semplice perchè s' è cosi allora significa che il mio cardiologo è competente se dovesse dire differentemente significa di no...
Ed è oppurtuno cambiarlo
Buon pomeriggio:)
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,3k 2,8k 2
guardi cosa cambierebbe se fossero 2/100.000 o 3 su 100.000 o 0,5 su 100.000..??
sarebbe sempre una percentuale bassissima ma mai zero, e a cuore perfettamente sano.

quindi si può morire a cuore sano. rarissimamente, ma è possibile

con questo la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Cambierebbe e come
Un cecchini vuole uccidere una persona su mille
Un cecchino vuole uccidere una persona su un milione.
Meno vittime.
Quindi significa che un ragazzo sano, senza nessuna patologia ne fattore scatenante non è uno su mille.
Ma è raro, uno su mille non è raro.
Inoltre io dopo il 6 post che si scambiamo non ho ancora capito una cosa:
Mio figlio senza una causa anche se raramente come dice lei lo potrebbe avere SI o No ...senza nessun fattore scatenante
È stato gentilissimo, anche se mi ha scambiato per un altro utente, ma dettagli
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,3k 2,8k 2
guardi conosco come lei la statistica....
le stavo spiegando semplicemente che essendo un fenomeno rarissimo la diffenrza numerica sul totale dei decessi è modesta .

per rispondere alla sua ultima domanda riguardo a suo la risposta è sì.
esattamente come quella dei miei figli

la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test