Anticoagulanti e ablazione transcatetere per FA

Buonasera,
a mio padre (59 anni) è stata proposta l'ablazione transcatetere per curare la FA. Ora è in trattamento con Cordarone (più Eliquis e Cardicor). Sei anni fa gli era già stata praticata un'ablazione e il primo episodio di recidiva da allora si è verificato lo scorso febbraio. A luglio è stato colpito da lieve ictus ischemico dal quale ha recuperato completamente. Da allora assume 2 volte al dì Eliquis.

Il dubbio è il seguente: gli è stato detto che probabilmente nelle 48 h precedenti l'ablazione dovrà sospendere l'assunzione dell'anticoagulante. Ha non poca paura che questo lo esponga alla possibilità di recidive ischemiche.

La domanda: la sospensione precedente l'ablazione è in qualche modo "calcolata" e una sorta di protezione è prevista, o il rischio è concreto? Grazie.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
La durata in circolo dell Apixaban è di 12 ore e quindi basta che non assuma quella della sera precedente all intervento per poi riassumerlo alla fine dell intervento

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
buonasera, ma è vero che in caso di ablazione il Cordarone va sospeso alcune settimane prima dell'intervento programmato?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
si e di quello va parlato con il collega che la effettuerà

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ah però. Meno male che gliel'ho domandato. L'intervento è programmato per i primi giorni di settembre, il paziente assume Cordarone non avendo saputo di dover interrompere la terapia. Ora ci si attiva con il cardiologo elettrofisiologo. Grazie
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, lo scorso settembre mio padre s'è sottoposto ad ablazione transcatetere per curare la fibrillazione atriale che aveva precedentemente causato un lieve ictus dal quale si è ripreso bene.

A distanza di tre mesi dall'intervento, è stato effettuato un Holter delle 24 ore. Le riporto i risultati per un consulto, in attesa della programmata visita dal cardiologo.

La ringrazio e la saluto cordialmente.

ESAME:

ORA INIZIO ESAME: 10.45.00
DURATA: 23 H, 38 M

BATTITI: 70986
NORMALE = 99%
ATIPICO = 0%
STIMOLATO = 0%
ARTEFATTO = 6%

ANALISI:

FC MIN = 37 bpm (17:41 (1))
FC MAX = 86 bmp (07:16 (1))

AFIB: 0h, 0m (0%)

EVENTI VENTRICOLARI:

VEB 1 - Max 1 VEB/h (07:45 (1))
CPT: 0
TV: 0
BIG: 0
TRIG: 0

EVENTI SOPRAVENTR. E DI CONDUZIONE:

SVS: 0
TSV: 0
BRA: più lungo 4 battiti (12:19 (1)) - FC min 34 ppm (11:14 (1))

CONCLUSIONI:

Lettura manuale. Ritmo sinusale per tutta la registrazione con fc min. 37 bpm, med 55 bpm, max 86 bpm. Frequenti battiti ectopici sopraventricolari (stimati 4000/22 ore) ed una coppia ventricolare. Non pause significative né aritmie.
[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
Non conosco La terapia del
Paziente ma mi pare tranquillizzante

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celerità della risposta.

La terapia, stabilita dopo l'ictus e confermata dopo l'ablazione in attesa di Holter e conseguente nuova visita cardiologica, consiste attualmente in:

Cordarone 1 cpr ore 8
Eliquis 1 cpr ore 8 e 1 cpr ore 20
Cardicor 1 cpr ore 8
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
mi pare ben impostata
arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Utente
Utente
Caro dottore, solo per comunicarle l'esito della visita cardiologica cui mi riferivo con i precedenti messaggi.

DIAGNOSI

Ottimi esiti a distanza di ablazione delle vene polmonari in fibrillazione atriale persistente. Ipertensione arteriosa in terapia, con iniziali segni di cardiopatia ipertensiva.

TERAPIA RACCOMANDATA

SOSPENDERE CORDARONE 1cpr ore 8 e sostituire con SOTALEX 1 cpr ore 8 e 1 ore 20. ECG di controllo dopo 10 gg. SOSPENDERE CARDICOR 1 cpr ore 8. Introdurre TRIATEC 1 cp ore 8. Si conferma nel resto


Cordiali saluti.
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
Non conosco la paziente ma mi pare corretto

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio