Utente
Salve ho 37 anni ed a seguito di un ECG sotto sforzo finalizzato al rilascio del certificato per attività sportiva a livello agonistico, sono state riscontrate tre aritmie: una all'inizio a riposo, l'altra a 75 watt e l'ultima recupero. Per questo motivo ho effetuato l'ecocardiodoppler che ha dato esito negativo mentr l'holter ecg (24 ore) ha evidenziato 3 episodi di BAV di II grado Mobitz 2 durante l'addormentamento con pausa maggiore di 2, 99 secondi. Mi devo preoccupare? Cosa significa? Premetto che non ho mai avuto alcun sintomo ed effettuo anche 10 km di corsa senza avere problemi

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono disturbi di conduzione frequenti in persone che pratichino attività sportive intense come lei.
Finché sono notturne non vedo motivo di preoccupazione.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo per la pronta risposta, anche perché sono molto preoccupato. Ne approfitto per chiederLe se ci sono controindicazioni nell'esercizio dell'attività sportiva e per il rilascio del certificato medico per attività sportiva a livello agonistico. Colgo infine l'occasione per riferirLe che ho effettuato nuovamente l'ecg sotto sforzo (sempre con ciclette) senza avere alcun problema di aritmie.
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
vede lei è un uomo maturo e quindi Sa benissimo che lo sport così intenso le aumento il tono vagale al punto che di notte il suo cuore si è fermato per 3 secondi, il che equivale ad una frequenza cardiaca di 20 battiti al minuto.
chiaramente se lei continua a fare quello sport la situazione non migliorerà di certo. Finché capita di notte può darsi che lei cada a terra se dovesse urinare improvvisamente , ma di giorno al momento questo disturbi di conduzione non paiono essersi presentati.

quindi è inutile che la esorti a smettere tale attività fisica perche da cio che scrive mi pare che lei non sia minimamente intenzionato a farlo.

Ovviamente sotto sforzo tali disturbi di conduzione non avvengono

esegua frequenti holter cardiaci.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Perfetto, La ringrazio tanto. La mia domanda era in primo luogo finalizzata a capire se vi fossero controindicazioni. Sulla base di quanto mi ha indicato cercherò di diminuire l'attività sportiva così intensa. Consideri che avevo interrotto l'attività da circa 2 anni e, dopo aver ripreso da qualche giorno, ho deciso di mia iniziativa, di sottopormi ad uno screening in via precauzionale. Sono rimasto dunque perplesso nell'aver riscontrato tale aritmia dopo comunque quel tempo di inattività. Condivide la mia proposta?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
no, ma fa lo stesso

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza