Utente
Buonasera,
Da un mese circa ho diversi tipi di dolori: al petto, stomaco, costole, schiena, collo, mandibola, denti e interno braccia.
Non sono quasi mai dolori forti, riesco a sopportarli.
Il dolore al petto è prevalentemente a sinistra ed è quello più presente durante la giornata.
Anche il dolore allo stomaco è presente molto spesso, questo è il più doloroso tra tutti.
Da pochi giorni ho dolori alla mandibola lievi.
Prima di addormentarmi, quando sono in dormiveglia, mi sveglio velocemente e prendo un grande respiro senza volerlo, questo capita 3/4 volte prima di dormire.
5 anni fa il mio medico mi disse che soffro di reflusso gastroesofageo, anche se non ho fatto esami in merito.
Da più di un anno non ho nessun bruciore tipico del reflusso.
Ho fatto un "ECG dinamico secondo Holter 24 ore" una settimana fa, i risultati non sono ancora arrivati, dovrò attendere fino al 25 novembre.
Ho fatto gli esami del sangue e ci sono 5 valori con "*".
Globuli rossi 5, 97
Concentrazione media hgb 31
Granulociti eosinofili 8, 5
Granulociti basofili 1, 7
Glicemia 102

Gli esami delle urine sono perfette.

L'esame del sangue per la celiachia è negativo.

La pressione è in media 130/75.
I battiti cardiaci durante la giornata oscillano da 70 a 90 a riposo.

Da 3/4 giorni ho notato che facendo un piccolo sforzo aumenta troppo il battito cardiaco e mi sento più stanco del solito.
Sto evitando in questo periodo di fare camminate troppo lunghe o di stancarmi troppo.
Ho pensato che tutti questi dolori possano essere causati da una cattiva postura, sto spesso seduto durante la giornata e magari anche la posizione quando dormo.
Ho eliminato ogni cibo che possa provocare reflusso, sto continuando a prendere omeoprazolo 20 mg al mattino e gaviscon advance 2 volte al giorno.
Utilizzo la sigaretta elettronica con una bassissima concentrazione di nicotina.
Tutti gli esami e medicinali sono stati prescritti dal mio medico, non ho fatto nulla di testa mia.
La mia paura più grande è quella di avere un infarto, specialmente durante il sonno, poiché non posso chiamare i soccorsi.
Nonostante tutto ho diminuito l'ansia rispetto alle settimane precedenti (ansia dovuta ai dolori che avevo).
In famiglia nessuno ha mai avuto problemi cardiaci.

Questi sintomi, oltre ai problemi cardiaci gravi, possono essere collegate a malattie o problematiche non troppo pericolose? Tipo la postura o reflusso.
Gli esami del sangue per un ragazzo di 25 anni vanno bene?

Grazie e buona giornata.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nessuno dei suoi sintomi fa pensare a patologie cardiache

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza