Ansia e extrasistole, mancanza di respiro improvviso

Buonasera,
Ho appena avuto un episodio di extrasistole durato 7-8 secondi.
Improvvisa mancanza di respiro, battito del cuore irregolare, come se lo sentissi in gola, battiti ravvicinati e poi tornati 'normali' nel giro di una decina di secondi.
Subito dopo lo stomaco ha iniziato a brontolare per un paio di minuti, come se si fosse 'liberato' da qualcosa.
Non so cosa pensare, questi sintomi cardiaci mi sono comparsi subito dopo aver visto morire di fianco a me una persona per un attacco cardiaco, poco meno di un mese fa, sto provando a superare la cosa, poi all'improvviso mi capitano questi episodi ed è come se tornassi indietro.
È una sensazione davvero spiacevole.
Ho fatto eco cardiogramma ormai 10 mesi fa tutto nella norma, così come l'agosto scorso test sotto sforzo per visita sportiva tutto ok.
Però questi episodi mi preoccupano davvero.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
Sono epiosodi di ansia, fastidisoi quanto innocenti

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore, continuo a percepire cardiopalmo nel petto, per un secondino a volte è come se mi mancasse l'aria poi prendo fiato e mi passa. Ripeto, tutti questi sintomi derivano da un evento scatenante ma è lo stesso difficile attribuirli all'ansia, perché sono davvero debilitanti. Cerco di fare camminate all'aria aperta ogni mattina, in più gioco a calcio, e un episodio di extrasistolie avvertite distintamente mi è pure capitato durante una partita, sfociando poi in tachicardia (sono stato costretto ad uscire dal campo perché temevo di svenire da un momento all'altro) e ritorno al ritmo 'normale' in una mezzoretta. In più avverto pesantezza allo stomaco, è possibile che il tutto possa essere causato anche da un'errata respirazione? Ho letto qualcosa sul diaframma...
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
Ma lascia perdsre le cretinate
Lei non ha niente

Se ne faccia ragione

Il
Mio consulto finisce qui

Cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor Cecchini, mi scusi per il disturbo. I sintomi 'cardiaci' persistono, a volte mi sento il battito irregolare, la netta sensazione di non respirare nel modo corretto, ieri ho provato a fare una corsetta ma dopo pochi minuti avevo costrizione al petto, alla gola e mancanza di fiato. A volte, alzandomi dal divano, sento il cuore battere forte e veloce con una lieve sensazione di sbandamento. Dopo questi due mesi particolarmente difficili, di cui le ho già parlato, e alcuni episodi di attacchi di panico, ho deciso finalmente di intraprendere un percorso con uno psicoterapeuta che inizierò fra due giorni. Quello che le chiedo è questo: ho un costante dolore/peso alla bocca dello stomaco, non so se possa centrare anche il diaframma, che mi hanno detto essere un muscolo 'tipico' per quanto riguarda gli stati ansiosi...questo dolore può influire sulla funzionalità cardiaca? Nel senso, questi due organi possono in qualche modo spingere sul cuore e comprometterne la funzionalità? O i miei sintomi sono da ricondurre solamente alla mia ansia da cui spero finalmente di uscire? Ripeto, ho fatto visita cardiologica con ecocardiogramma poco meno di un anno fa e visite medico sportive ormai da 10 e più anni senza alcun riscontro negativo. Grazie
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
Liberissimo di credermi o meno , e quindi di avvalersi di altri brillanti cardiologi qui su Medicitalia , ma certo no puo' pretendere che le risponda sempre le stesse cose, dato che mi pone le stesse domande..

Pertanto non le rispondero' piu a quesiti analoghi

la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, misurandomi la pressione circa un oretta fa ho riscontrato 105/85 (da in piedi) e da buon ansioso mi sono subito preoccupato per il differenziale basso. Poco dopo 108/74 da seduto poi 120/80. Devo preoccuparmi per quella misurazione iniziale? Di solito la mia pressione è abbastanza bassa, quello che mi preoccupava era solamente il differenziale. In più riscontro battito intorno ai 55-60 che so che è normale, anzi invadibile specialmente nei giovani sportivi come me, ma questa resta sicuramente una mia fissazione. La domanda è più che altro sulla pressione 105/85. Grazie e scusi del disturbo.
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
ma lei a 23 anni, invece di andare dietro alle ragazze si diverte a misurarsi la pressione da seduto in piedi e sdraiato?

ma secondo lei è una cosa normale?

chiudo qui il mio consulto e non le rispondero oltre

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test