x

x

Ansia o Cuore?

Gentili dottori, buongiorno. Volevo chiedere un vostro parere medico. Da piccola feci un ECG, avevo un piccolo soffio al cuore, poi però nel corso della vita non venne più rilevato. Ho praticato tanti sport, palestra, nuoto, pallavolo, calcio, boxe. Lo scorso anno dovetti subire un intervento in elezione di appendicectomia tradizionale per un problema di ricorrenti infiammazioni diagnosticate, e per questo ho fatto vari ECG, non mi hanno detto mai nulla, sinché uno risultò sbagliato con diagnosi di IVS, così il cardiologo mi prescrisse un Ecocardiografia Color Doppler che rilevò invece un ventricolo sinistro di dimensioni normali. Tutto era nella norma, anche l’aorta. Ma mi venne rilevata una piccola insufficienza aortica e mitralica, però il cardiologo non mi disse niente, anzi, potevo affrontare l’intervento ad occhi chiusi. Andò tutto bene, ma tutt’ora ho paura. Non riesco a capire se possano essere mie caratteristiche anatomiche, se possano essere errori dettati dalla macchina come disse un cardiologo a mia madre quando anche lei fece lo stesso esame e risultò solo insufficienza mitralica, o se è a tutti gli effetti una patologia. Il medico mi prescrisse un altro ECG, che non rilevò nulla di particolare se non un’anomalia aspecifica della ripolarizzazione, che disse si trattava di niente di patologico, ma un’anomalia del tatto ST aspecifica che viene spesso rilevata in donne con un seno abbondante. Da lì ho iniziato a preoccuparmi del mio QT. Anche nell’ECG del mio cardiologo lui rilevò un onda anomala T, ma scrisse assenza di cardiopatia. Quindi anche qui mi chiedo, errore della macchina, mia caratteristica anatomica o patologia? Nessuno mi disse mai nulla. Il referto del mio ultimo ECG presenta un QT: 340 e Intervallo QTC: 425 con formula di Bazett, BPM: 94. Quel giorno chiesi alla cardiologa che refertò l’esame e mi disse che non ho alcun QT allungato e neanche mia madre a cui risultò più o meno lo stesso risultato con la formula di Bazett. Però c’è un problema, ho fatto mesi a dormire poco la notte lo scorso anno e in quel periodo avvertivo dei battiti strani, come se avessi due cuori, e il secondo era un frullio di ali molesto nel torace. Scompariva se invece dormivo e conducevo una vita normale. Il medico disse si trattava di Extrasistole normali che tutti hanno. Non mi sono mai più ricapitate da quando dormo normalmente di notte ma nell’ultimo periodo ho avvertito uno strano battito, una sensazione di sussulto al cuore e a volte come se smettesse di battere, smetto di sentire il battito per qualche secondo e poi torna normalmente. E allora mi sono chiesta, può questa essere torsione di punta? O nel mio caso, se avessi davvero un insufficienza aortica potrebbero essere aritmie pericolose che potrebbero portarmi alla morte? Il mio medico, cardiologo dice che vivrò fino a 100 anni, io però non ci credo. Ho paura che siano aritmie pericolose per me.
Inviai una domanda con ECG per email al Dott.
Cecchini.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Torsione di punta?

ma per cortesia non diciamo stupdaggini.

ha amai visto una morta digitare al computer?

la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
No, credo di non averla mai vista.
Ma queste extrasistole sono pericolose? Non vennero rilevate durante l’ECO, e dopo un anno sono ancora viva, ma ho sempre questa paura di avere qualche problema al cuore. Secondo lei c’è qualcosa di grave o maligno dovuto al mio cuore o si tratta di extrasistole benigne?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
lei non ha niente di cardiaco
se ne faccia una ragione

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Quindi il sussulto che avverto nel petto e la vista doppia non c’entrano niente? Ma è quello che spero quindi grazie a Dio che non ho niente di cardiaco. Io so di avere l’ansia e so di essere ipocondriaca. E forse il mio problema dipende da questo e vorrei farmi seguire da uno psicologo. Il problema è economico purtroppo in questo periodo. Non so come fare a risolvere i miei problemi ansiosi senza uno psicologo.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Il Servizio Sanitario NAzionale provvede alle visite psichjiatriche e psicologiche gratutitamente.
Si rivolga al suo dirtetto USL.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Devo provare a chiamare allora. Ma queste visite gratuite si fanno all’ASL o si devono prenotare in qualche studio psicologico? Comunque volevo solo farle un’ultima domanda per stare tranquilla, quelle extrasistole che io avverto ogni tanto con una pausa, come se mi fermasse il cuore per un attimo e poi riprende ma più lentamente, potrebbe indicare una bradiaritmia?
[#7]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Mi scusi dottore, ma mi è venuto un dubbio. Le Extrasistole possono essere causate dalla valvola aortica o mitralica? Perché io le avverto solo nei momenti in cui ho l’ansia, l’anno scorso le avvertivo solo nei momenti in cui non dormivo di notte. Se assumo un ansiolitico, passano e l’ansia se ne va. Inoltre ho fatto mesi, in cui non ho avuto ansia o in cui non ho pensato a gravi malattie e sono stata benissimo. Il fatto che si rileva sempre questa onda T anomala in modo aspecifico che significa?

Le Extrasistole, su questo argomento ho bisogno di capire bene perché ancora non mi è chiaro che cosa siano e come funzioni. Quando avvertivo quel frullato di ali al torace o il sussulto al cuore, tra il petto e lo stomaco, a sinistra, è legato all’ansia o ad una possibile F.A? Perché i sintomi di entrambi le artimie sono uguali e non capisco.

Un’altra cosa che non capisco. Io ho effettuato poco tempo fa l’ECO, non ha rilevato Extrasistole, quindi a quel punto mi chiedo se io somatizzi la mia ansia. Per questo motivo, vorrei a maggior ragione consultare lo psicologo. Io nei periodi nel quale non ho ansia e non penso a niente se non alla mia vita, sto benissimo, quindi se tutto questo si riconduce all’ansia, vorrei seguire una terapia per controllarla senza ricorrere a blandi ansiolitici. So che probabilmente non ho niente di cardiaco, ma la mia mente mi fa brutti scherzi, ma potrebbe spiegarmi questo argomento? Queste sono le domande che mi pongo spesso perché non so fare distinzioni tra aritmie maligne e benigne e le loro cause.

Detto questo, provvedo al più presto a contattare per consulti psicologici, perché questa ansia non mi fa vivere bene.
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
"So che probabilmente non ho niente di cardiaco, ma la mia mente mi fa brutti scherzi, ma potrebbe spiegarmi questo argomento?"

gentile utente..che vuole che le spieghi...e' cosi.

E' l' ottavo post che ci scambiamo. Le sto dcendo che deve curare l'ansia con uno specialista.

Tutto li
cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Intendevo se è possibile avere una spiegazione riguardante i miei dubbi esposti sulle Extrasistole.

Che devo curare l’ansia è una cosa che ho capito, ed è cosa che sto anche considerando priorità. Comunque la ringrazio per la pazienza e per aver risposto ai miei post, dott. Cecchini. Lo dico perché non deve essere facile trattare con dei pazienti ipocondriaci e ansiosi come me che ogni ora pensano di avere una rara malattia mortale. E me ne rendo anche conto che può essere un mio problema e devo risolverlo.
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
l unico sistema è curare l,ansia ,con farmaci

altrimenti sentirà semore con fastidioso banali estrassitoli

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Quindi da questo dovrei dedurre che sono riconducibili all’ansia e quindi non dovrebbero essere aritmie maligne?

Cioè se io non assumo ansiolitici quando le avverto, continuerò a sentirle? Anche se dovessi con uno psicologo eliminare le cause dell’ansia?
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
non sono aritmie maligne.
se curerà l’ansia non le,avvertirà più con fastidio

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#13]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Gentile dottore, posso farle un’ultima domanda?
Il riscontro di lieve insufficienza aortica o mitralica, e il riscontro di anomalia aspecifica del tratto ST o dell’onda T è sempre patologica o può essere dovuta alla sensibilità dei nuovi macchinari diagnostici di ecocardiogramma ed elettrocardiogrammi? Io non sono un medico e non capisco bene certe cose ma glielo domando perché nonostante questi riscontri mi hanno sempre detto, come scritto nel consulto, che non avevo niente. Cioè c’è un modo di distinguere se è una caratteristica fisiologica o patologica che porti a morte improvvisa?
[#14]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Il termine aspecifiche significa che NON rappresenta una patologia

con questo,la,saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#15]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
E quando aspecifiche non viene specificato ma non ti viene detto nulla riguardo al tuo cuore, si tratta sempre di una non patologia o si tratta di questo?
[#16]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Gentile utente lei non hanno alcuna patologia .cardiaca.

Il mio consulto finisce finisce qui

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#17]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Mi sa dire solo quale rischio si ha di morte improvvisa in assenza di patologie e di precedenti familiari? Questa paura mi sta tormentando, ormai ho paura di dormire di notte.
[#18]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
1:1000 viventi all'anno.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#19]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
La ringrazio, arrivederci!
[#20]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Dott. Volevo chiederle, a cosa si attribuiscono le palpitazioni quando si cambia posizione, cioè quando ci si distende, ci si alza o ci si siede con conseguente sensazione di sdoppiamento della vista? Può essere un problema della tiroide?
[#21]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
A cambiamenti di posizione specie se bruschi corrispondono variazioni individuali della frequenz e della pressione.
Tutto li.

con questo la saluto

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#22]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Ho capito, la ringrazio dottore. Comunque oggi ho notato che assumendo l’ansiolitico prescritto, non avverto battiti strani e non avverto senso d’ansia costante. Purtroppo l’effetto dura ben poche ore e il mio medico mi aveva già detto Venerdì che forse dovevamo aumentare la dose se gli attacchi si fossero ripetuti più volte e in modo più pronunciato. Io gli chiesi anche se per capire la differenza aritmie benigne e maligne dovevo eseguire un Holter 24H ma mi disse che non ce n’era bisogno in quanto le mie erano, come anche lei ha detto, benigne e condite dall’ansia. Il dubbio delle aritmie mi era sorto leggendo del caso Astori, morto per Extrasistole ventricolari di due morfologie diverse, perché a volte sento due tipi di Extrasistole differenti nello stesso tempo, però il problema è sempre quello, se io non ci penso, se mi passa l’ansia, se mi dedico ad altro, non le avverto più. Secondo lei devo aumentare la dose? Attualmente assumo circa 5 Gocce due volte al giorno, se invece l’ansia si calma, spesso basta una volta. Il farmaco si chiama Ansiolin, come mi dissero al PS una volta, devo diluirle con acqua.
[#23]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Guiardi la sua ansia non si cura certo con 5 gocce di Valium due volte al di.
Si rivolga ad uno psichiatra per una terapia idonea

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#24]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
È quello che sto facendo, rivolgermi ad uno psicologo, ho chiesto un consulto qui in Psicologia ma domani mattina andrò a prenotare una visita con uno psicologo con Servizio Sanitario Nazionale per iniziare davvero la terapia. Posso chiederle nel frattempo il permesso di inviarle un ECG che feci lo scorso anno dal mio medico? Non era stato refertato.
[#25]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Gli psicologi non possono prescivere farmaci, le ho consigliato uno psichiatra.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#26]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Allora cercherò lo psichiatra, perché nel consulto in psicologia mi è stato risposto psicoterapeuta o psicologo.
[#27]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Dott, scusi il disturbo ma volevo dirle che prima ero a tavola e ho avvertito un dolore forte alla spalla sinistra e poi a tutto il braccio, ma è venuto improvvisamente, non ho fatto movimenti strani. Qualche minuto prima però avevo l’ansia e spesso mi causa una contrattura dei muscoli delle spalle. Ma il dolore non so cosa da cosa viene. Mi fa male un punto preciso della spalla. Cosa può essere?
[#28]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Mi ascolti non e'm che io possa essere a sua disposizione per ogni suo disturbetto.
Sono tipicvamente sintomi non cardiaci.
Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#29]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Certo, non pretendo che lei sia a mia disposizione per ogni disturbo minimo. So che può essere anche un dolore del muscolo. Ma un informazione.. sempre in riferimento al caso Astori, se c’è una cardiopatia aritmogena del ventricolo destro, viene in qualche modo rilevata da ECG o Ecocardiogramma? Cioè ci sono segnali preoccupanti che fanno capire che possa esserci quella cosa?
[#30]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Normalmente non ci sono rilievi ecografici o elettrocardiografici.
Se ci sonoa ritmie di un certo tipo si puo' sospettare , ma certo non faer diagnsoi con questi mezzi

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#31]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Io me lo sono domandata perché la situazione mi sembra alquanto strana. Nell’ECG che le avevo inviato l’Onda P aveva una durata di 110ms però la Conduzione AV e il QRS erano nella norma. Nel precedente ECG fatto l’anno scorso, l’Onda P aveva una durata di 120ms e l’intervallo PR di 144ms però il QRS era di 76ms, so che sono dettagli tecnici, però devo capire come mai queste strane variazioni. Cioè, la cardiologa che mi ha fatto l’esame non mi ha spiegato niente. Ha solo scritto il referto senza però farmi capire. Anche se io potenzialmente non avessi niente di cardiaco come dice lei, credo avrebbe potuto dirmelo. Ora confrontando i due ECG mi accorgo che ci sono delle cose strane.
[#32]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Gentuile utente.
Per valutare un ECG occorre aver studiato sei anni di Medicina e 5 di cardiologia.
Se lei, a 22 anni, pensa di essere in grado di valutare due ECG mi inchino, perche' e' piu' brava di me e della sua cardiologa, ...e si curi da sola.

Con questo la saluto.

Il mio consulto finisce qui

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#33]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
No, la risposta è non credo di essere più brava di lei, né di un altro cardiologo. Non sono un medico e di medicina so ben poco, mi affido ai referti e ai numeri che vedo, semplicemente perché non so interpretare un ECG non essendo io stessa né medico, né cardiologo. Ben per questo volevo chiedere a lei, che invece avendo studiato anni di medicina e cardiologia ed essendo medico esperto, e da me molto apprezzato, sottolineo, cosa significasse. Io ho solo messo vicini i due ECG e visto che i numeri erano diversi e se avessi pensato di potermi curare da sola o di saperne qualcosa, non sarei certo qui a chiedere cosa significa ad un cardiologo.
[#34]
dopo
Attivo dal 2020 al 2021
Ex utente
Mi scusi dottore se la disturbo ancora. Volevo chiederle solo un’ultima cosa per chiarire un dubbio. È possibile avere una lieve deviazione assiale sinistra e anomalie aspecifiche del tratto ST in sede adenteriore senza emiblocco ventricolare sinistro anteriore o un BBSX? Perché ho ricollegato le cose e ho pensato quella minima insufficienza aortica rilevata all’Eco magari può esserne la causa. Forse ci sto pensando troppo.
[#35]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 88,2k 3,1k 2
Lei sta parlando di cose che non puo' sapere, frugando su internet.
Non sa neppure cosa sia un emiblocco anteriore sinistro od un blocco di branca destra o sinistra

Con questo la saluto

il mio consulto finisce qui

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio