Fibrillazione atriale

Buongiorno,
a mio padre (85 anni) è stata diagnosticata una fibrillazione atriale persistente con pace maker riprogrammato in VVI, normo funzionante e al momento una non adeguata profilassi antiembolica (assume tra l'altro il Plavix e il Coaprover 150 mg).
Deve eseguire degli esami ematologici con funzionalità renale e transaminasi e emocromo.
Nello specifico quali esami riguardano la funzionalità renale e le transaminasi?

Grazie e cordiali saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
azotemia creatininemia e ovviamente le transaminasi.

ma suo padre deve iniziare l,anticoagulante orale immediatamente.

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottor Cecchini grazie per l'immediata risposta. Ma nello specifico quale deve prendere? Lo può decidere per esempio già il medico di base? O deve essere il cardiologo?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
lo,prescrive il cardiologo , certamente

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio