Extrasistoli e alcol moderato

Buonasera
Volevo chiedere un parere su una situazione che ho notato da qualche tempo.

Mi capita a volte di soffrire di extrasistole: l’ultimo attacco’ con frequenza alta per un paio di settimane è stato circa tre anni fa.

Nell’ultima settimana all’improvviso mi è ricapitato il fenomeno: da sveglio durante la giornata, soprattutto a riposo, avverto distintamente circa 2/3 extrasistoli al minuto.

Premetto che negli ultimi 12/18 mesi ho eseguito eco, ecg, holter 24h, ecg sotto sforzo e esami del sangue di routine tutti sostanzialmente nella norma.

Ma la domanda è questa: ho notato che questa volta, come 3 anni fa, le extrasistole scompaiono poco dopo aver bevuto una leggera quantità di alcol.

Non stiamo parlando di ubriacarsi, tutt’altro.
Basta una birra o un bicchiere di vino e non le avverto più.
E anche alla lettura del polso non ci sono.


Sinceramente non capisco la correlazione.


Grazie mille per l’attenzione.
buona serata.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
In realta nell unico holter che lei ha riportato nell agosto 2019 lei aveva 2 ( due) extrasistoli ventricolari soltanto.....
l alcool , inoltre è tachicardizzante e le extra benigne tendo a scomparire con l aumento della,frequenza

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore per la consueta disponibilità.
Gli eventi di extrasistole frequenti li ho avuti all’improvviso circa 3 anni fa, poi spariti nell’arco di un paio di settimane. Dopo circa un paio d’anni ho fatto l’holter giusto per sicurezza che era appunto normale e non me ne sono più preoccupato.
Altri esami di routine normali, ecg basale e sotto sforzo fatto 2 mesi fa dal referto nei limiti di norma.
Grazie per la spiegazione. In effetti li avverto molto di più a riposo rispetto a quando faccio movimenti/attività aerobica.
Spero anche questa volta possano passare entro qualche giorno perché non è accaduto nulla di particolare che io possa ricondurre a causa scatenante.

Cordialmente
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore
A fronte di queste extrasistoli continue ho effettuato per sicurezza un ecg e un ecografia.
L’ecg ha rilevato in quei secondi del tracciato dei BEV isolati e non significative alterazioni della polarizzazione e normale conduzione.
Eco normale, solo il diametro del bulbo aortico in diastolica 37 mm che è ai limiti della norma.
Volevo chiedere se tale valore è normale per la mia età 47 176x67 kg. La pressione è sempre sotto controllo 120.80 e faccio attività aerobica quotidiana medio sostenuta.

È vero che in genere può aumentare di 1 mm all’anno?

Devo fare altro?

Grazie mille e buone feste.
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
Non e' assolutamente vero che aumenti un mm l'anno, non so dove abbia letto questa baggianata, altrimenti tutti noi a 60 anni dovremmo operarci di aneurisma dell'aorta.
Lei ha un diamtero aortico normale da cio' che lei riporta

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore, gentilissimo come sempre.
Buone feste.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottor Cecchini
Per concludere le indagini relative alle mie extrasistole ho fatto anche l’holter.
Le riporto testualmente il referto
Ritmo sinusoidale con conservata escursione nictemerale della fc
Normale tempo di conduzione atrioventricolare e intraventricolare
348 BES In assenza di forme ripetitive
1 BEV non precoce
Assenze di pause patologiche
Costanti a specifiche alterazioni ST/T da inquadrare nel contesto clinico.

Volevo chiederle: se il numero di BES sia nella norma (le sento ancora da circa 3 settimane) e se quelle costanti alterazioni hanno un possibile significato.
Dovrei fare ulteriori esami secondo lei?

Grazie mille
Buona giornata
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
è un holter normalissimo
non necessita di alcun altro accertamento

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa