Prolasso della mitrale e fastidi vari

Salve a tutti.
Mi è stato diagnosticato un prolasso della mitrale con lieve insufficienza mitralica facendo l'ecocardiogramma.
Ho effettuato anche altri esami, ecg holter e test da sforzo.
Ho diversi fastidi che persistono ormai da 1 anno che sono principalmente: cardiopalmo, un po di tachicardia, sensazione di svenimento, fame d'aria e anche un po di bruciore, che non so esattamente da dove proviene, se è allo stomaco, o comunque alla bocca dello stomaco, parte alta dell'addome.
Tutto questi disturbi sia praticando attività fisica che anche un po a riposo.
Non mi hanno detto di fare nessuna terapia se non di minitorare il prolasso almeno una volta all'anno.
E cosi?
Il prolasso con il tempo può degenerare anche da lieve?
Devo limitarmi con l'attività fisica anche quella a corpo libero?
Ho 26 anni.
Volevo sapere: è normale che parlando anche solo normalmente la mia frequenza cardiaca possa arrivare addirittura a 100 bpm?
Anche solo parlando?
Perché inizio ad avvertire, ogni tanto, anche qualche tonfo al cuore, ma non sempre.
Le mie aspettative di vita si riducono mano mano con questo mio prolasso della mitrale?
Andrei incontro a un intervento chirurgico?
Il prolasso mitralico anche lieve può portare questi disturbi citati prima?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Spesso il,termine prolasso è abusato.
Il,vero,prolasso della mitrale, è una malattia seria che tende a progredire e twlora necessita di intervento chirurgico
L atteggiamemto prolassamte di uno dei lembi invece NON è una patologia ma una variante della normalita.
Per questo è bene porre queste domande a chi ha visto le immagini in movimemto della ecogrwfia.
Le hanmo,prescritto terapia antibiotica come prevenzione dell endocardite ?

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Chiedo scusa, ma, ad esempio, se fosse una Dissecazione aortic? Come viene diagnosticata per curiosità? Con la Radiografia al torace, Tac al torace o Tac coronarica? Per capire.. solo questo. La ringrazio
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Ma che c'entra la dissecazione aortica?

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ma perdonatemi, non è possibile saperlo? Vedo che non ha risposto a nulla di quello che le avevo detto. Devo riscrivere di nuovo tutto da capo? Io non capisco perché non vi attenete a rispondere alle domande (ai consulti) che vi proponiamo. Rispondete sempre in tutt'altro modo.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Mi scusi lei mi ha chiesto: puo' essere una dissecazione aortica?
Per la terza volta le rispondo di no, perche' nessuno dei suoi sintomi fa parte della sintomatologia da dissecazione aortica.

liberissimo di credermi o meno e quindi di chiedere una consulenza da altri eccellenti cardiologi qui sul sito, ma io non le rispondero' piu' a quesiti analoghi.

Sul prossimo scriva per cortesia "NON per il Dott Cecchini" in modo che suia lei che io possiamo risparmiare tempo.

la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Non volevo dire questo. Il prolasso della mitrale con rigurgito mitralico lieve, può effettivamente portare alcuni sintomi tra cui la tachicardia, cardiopalmo, exstrasistole e fame d'aria sia con lo sforzo fisico e sia a riposo? Mica può essere sempre asintomatico? Per capire. Lei forse mi dirà di prendere i beta bloccanti. Ma i beta bloccanti contengono effetti collaterali, e dovrei prenderli a vita con questa piccola patologia di cui io soffro? Non posso farne a meno? Peggiorerei se non prendo nulla? Inoltre, io con questo disturbo praticamente non potrei fare più alcuna attività fisica, dato che mi sento poi di morire. Quindi al massimo solo camminate? Direi che sono felicissimo, non potendo svolgere più nulla se fosse cosi, e molto probabilmente è cosi. Dico bene? Cordiali saluti
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Per cio' che riguarda le extrassitoli, che fanno parte della "sindrome da prolasso mitralico" queste sono solitamente benigne.
Quindi e' opportuno programmare un holter cardiaco delle 24 ore per valutarne sia il tipo che la quantita', sia la loro distribuzione nell'arco della giornata.
Una prova da sforzo massimale valuera' il comportamento di quete eventuali extrasistoli con il progredire della frequenza e della pressione, tranquillizzandola cosi' nell'idea di poter fare attivita' sportiva.
I beta bloccanti moderni, eventualmente fossero necessari, sono maneggevolissimi e sostanzialmente privi di effetti collaterali.


Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Feci qualche mesetto fa anche l'ecg holter e un test da sforzo. Tutto a posto. L'unico problema resta perché facendo attività fisica riscontro ancora questi disturbi, cardiopalmo e fame d'aria e qualche tonfo anche avendo fatto tutto praticamente. Il prolasso della mitrale con lieve rigurgito, può con gli anni passare da lieve a moderato anche senza facendo nulla? L'attività fisica è indicata anche se è di lieve entità oppure no? Solo yoga dovrei fare?
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
se holter e sforzo sono negativi per aritmie non vedo motivom di preoccupazione.
Se ha un prolasso mitralico con lieve insufficienza e' intelligente evitare sforzi intensi , untili e prolungati. Camminare, usare la bici come mezzo di trasporto , nuotare, beh se le piace anche yoga.
La controindicazione consiste nella pesistica e negli sport di durata che aumentano la frazione rigurgitante della mitrale.
Tutto qui

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Gentile dottore, cosa si intende per battiti a riposo? Nel senso, ognuno di noi dovrebbe avere una variabilità da 60 a 100 bpm. A riposo si intende quando si dorme, o a riposo si intende anche quando si sta semplicemente camminando normale, parlando ecc?
[#11]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
riposo si intende stando fermi ,come dice l,espressione stessa .

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#12]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ho capito, stando fermi o seduti. Se però iniziamo a muoverci ecc è normale che un po salgono i battiti? Devono essere tra 60 e 100 bpm? Anche se uno li ha a 90 o poco più sono ancora considerati normali? Comunque se io dovessi calcetto, con questo lieve prolasso che ho, lo posso fare o dovrei evitare? Ad esempio, sei io vorrei fare motocross ecc non lo potrei fare perché il cuore andrebbe in forte stress a prescindere dal tipo di prolasso? Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa