Picchi pressori e terapia

Gentili Dottori,
2 anni fa durante una preospedalizzazione alla misurazione della PA mi venne consigliato di monitorarla in quanto borderline.
I giorni seguenti registrai dati elevati:90/150, 110/170.Preciso che ero anche in ansia per l'operazione che dovevo effettuare di ernia bilaterale che poi non effettuai.
Il medico mi prescrisse Zantipres 30mg 1 cpr la mattina.

Da subito i valori si abbassarono arrivando ad una media di 70/120.
Poche le misurazioni più alte.
BPM 60-70.Min 54 max 83.

Il medico diminuì la terapia a 1/2 cpr.
Poi a 1/2 cpr ogni 2 gg.

Questo fino a dicembre quando una sera seduto sul divano sentii credo una extrasistole, una pausa e 3 fortissimi battiti del cuore; gambe pesanti e sdraiatomi iniziò la tachicardia.
Misurai la pressione, 100/180 con 100 bpm.
Mi prese una forte paura.

Il giorno seguente sono andato al PS.
Hanno riscontrato 114/176 fc80.
ECG Ritmo sinusale 80 bpm.
Nei limiti della norma.
Troponina US negativa.

I gg successivi sono stato bene con pressione normale.

20 gg dopo sono tornato al PS dopo aver provato una forte paura, con dolore toracico, cardiopalmo e pressione di nuovo alta.

Passo a 1/2 cpr di zantipres al giorno.

Ho effettuato un Holter:Ritmo sinusale con rare extrasistoli sopraventricolari e rarissime ventricolari isolate.
Nei limiti la conduzione AV ed intraventricolare.
Non significative modificazioni della fase di ripolarizzazione ventricolare.
Freq.
media 75, min 43 bpm alle 5, max 114 alle 15.
Ectopia ventricolare 6 battiti isolati.
Ectopia sopraventricolare 2 SVE isolati.
Eventi/battiti bradicardia 244/1162, freq.
min 44 bpm alle 6.
Salva più lunga:19 battiti alle 46 bpm alle 6.
Pause assenti.

2 gg dopo al PS.
Entrato con 100/170 fc 85.Poi 110/190 mi somministrano Catapresan.
ECG e markers di miocardiocitonecrosi (2 determinazioni) nella norma.

Consulto prima un Cardiochirurgo che prescrive Cardicor 1.25 1cpr x2/die (h8-20), Zantipres 30mg 1 cpr/die (h8), Norvasc 5mg 1 cpr x2/die (h8-18).

Successivamente vado da una cardiologa che dopo ECG ed Ecocardiogramma nella norma conferma la terapia.

Avendo accusato un paio di situazioni di malessere tipo svenimento è stata tolta la cpr di Norvasc della mattina, e quella della sera spostata alle 20.
Ora la mattina la PA è spesso minore di 70/120 con bpm sotto 60, il pomeriggio sale un po' ma la misuro meno stando al lavoro, la sera 70/120, 75/125 bpm sui 65; un paio di volte 80/130.

Dubbi sulla terapia per il fatto che sono passato repentinamente da 1/2 compressa ogni due gg a 5 al giorno (ora 4).
Inoltre da 2 settimane ho una forte sensazione di malessere, costante dolore toracico e sensazione di pressione al petto.
Soffro di mal di testa per la prima volta in vita mia.
Ho dolori tipo crampi al polpaccio della gamba sx.

Ciò che mi mette più paura è che da una settimana tutte le notti mi sveglio alle 4 circa con dolore al petto e un fortissimo cardiopalmo, battiti accellerati.
E così tiro avanti, risvegliandomi più volte con gli stessi sintomi, sino al mattino quando mi sveglio.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
sua è una storia fantastica...addirittura un cardiochirurgo nel mezzo .

"Ora la mattina la PA è spesso minore di 70/120 con bpm sotto 60, il pomeriggio sale un po' ma la misuro meno stando al lavoro, la sera 70/120, 75/125 bpm sui 65; un paio di volte 80/130"

quindi ha valori normalissimi

di che si preoccupa?

cordialita

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
la ringrazio per la celere risposta.

Il cardiochirurgo, conosciuto dalla famiglia della mia compagna, è stato consultato poiché dopo tre ricoveri al Ps, in attesa di trovare un cardiologo, avevo necessità di un consulto nel più breve tempo possibile. Preso da una forte preoccupazione volevo avere al più presto una visita.

Dati i valori che al momento sembrerebbero nella norma, mi chiedevo se la terapia non fosse troppo pesante.
Ho dei dubbi soprattutto sul betabloccante, anche per le controindicazioni note.

Inoltre dottore da quando seguo questa terapia, o per essere precisi nell'ultima decina di giorni, ho una continua sensazione di malessere, come sopra ho riportato.
Con pressione al petto, mal di testa, giramenti di testa, la sera sensazione di stordimento, sensazione tipo crampo al polpaccio sx ma talvolta anche a dx, pianta del piede sx che si addormenta, palpitazioni, cardiopalmo, tonfi al cuore, sensazione di tensione al torace, e come scritto sopra la notte mi sveglio verso le 4 con palpitazioni e senso di pressione al petto, sensazione che appena provo ad addormentarmi si ripresenta.

Sono preoccupato perché precedentemente con la terapia di solo Zantipres non avevo mai avuto nessun effetto indesiderato, mentre ora percepisco un malessere costante.
Quindi non so se devo modificare qualcosa della terapia attuale, per poter stare bene.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Ma mi scusi mi dice che terapia sta seguendo perché lei scrive molto ma non è chiaro
grazie

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,

mi scusi, ma nel cercare di far entrare tutto il testo, probabilmente non sono stato molto chiaro.

Prima di essere andato tre volte al pronto soccorso nell'arco di un mese a partire da questo dicembre, ero in terapia con Zantipres 30mg. Quando iniziai due anni fa, questa terapia, prendevo una cpr al giorno, successivamente, rimanendo i valori buoni, passai a mezza cpr al giorno, e per finire a mezza ogni due giorni.

Dopo gli ultimi innalzamenti pressori, che mi hanno portato appunto al PS, mi sono recato da specialisti che mi hanno prescritto una nuova terapia:
Cardicor 1.25 1cpr x2/die (h8-20); Zantipres 30mg 1 cpr/die (h8), Norvasc 5mg 1 cpr x2/die (h8-18).
Dopo una decina di giorni mi è stata tolta una cpr di Norvasc, alla mattina, ed al momento la nuova terapia, che prendo da una quindicina di giorni è:

Cardicor 1.25 1 cpr x2/die (h 8 - 20); Zantipres 30mg 1 cpr/die (h 8); Norvasc 5mg 1 cpr/die (h 20).
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
penso che un beta bloccante diverso dal cardicor potrebbe essere l utile per un più completo controllo delle 24 ore es nebivololo una cpr al di

cordialita

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore,

ne parlerò, proponendolo, con la mia cardiologa.

Come le accennavo, sono in ogni caso dubbioso sulla nuova terapia. In quanto precedentemente con solo mezza cpr di Zantipres tenevo sotto controllo la pressione.
Mentre ora, passare a tre diverse famiglie di farmaci ipertensivi assieme mi preoccupa, anche se purtroppo ci sono stati questi tre episodi di picchi pressori che mi hanno portato al PS...

In ogni caso come le scrivevo sopra si presentano troppi effetti indesiderati.
Soprattutto questi continui risvegli notturni con cardiopalmo e battiti accelerati, mi preoccupano molto
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
per questo le ho consigliato il Nebivololo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa