Pressione alta

Salve, da qualche tempo soffro di pressione alta.
Da circa 1 anno si attesta con valori 150/100.
Ho provato a fare attività fisica o dieta iposodica.
Ma nulla.
Stamattina il curante mi ha prescritto 20 mg di aranapril ACE-inibitore.
Mi ha detto di prendere 1 pastiglia al di e di misurare una volta al giorno la pressione e segnarla.
Tra 15 giorni devo tornare per fare l'holter.
Aggiungo che tutti i miei familiari sono ipertesi con casi di scompenso cardiaco e ictus.
Cosa ne pensate del farmaco prescritto?
Grazie
[#1]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Probabilmente la denominazione corretta del farmaco che le è stato prescritto è Alapril (aranapril non esiste), il cui principio attivo è lisinopril.
In ogni caso, la scelta della classe di farmaci (ACE-inibitori) è pienamente condivisibile nella ipertensione arteriosa di nuova diagnosi nei pazienti giovani come lei.
Mi auguro che il suo medico abbia comunque programmato, qualora non lo avesse già fatto, i comuni accertamenti ematologici e strumentali sia l'individuazione di una eventuale ipertensione secondaria che per il corretto monitoraggio periodico degli organi bersaglio. In questo percorso potà essere di giovamento affidarsi ad un cardiologo di fiducia.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Ho fatto 1 settimana fa esami del sangue completi. Valori tutti nella norma. Ho una domanda. Ma alla lunga data la mia giovane età non è controproducente prendere dei farmaci a vita?
[#3]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Sarebbe molto più controproducente lasciare che l'ipertensione non venga trattata, lasciandole procurare danni spesso irreversibili a cuore, reni, cervello, occhi e così via, esattamente come accadeva fino a qualche decennio fa quando i medici non avevano a disposizione farmaci antiipertensivi efficaci.
Farmaci come gli ACE-inibitori possono essere assunti per anni e anni senza conseguenze dannose, anzi proteggendo il paziente dai danni dell'ipertensione.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Spero solo che mi si abbassi in fretta la PA con questo farmaco.
[#5]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Non abbia fretta, l'efficacia protettiva degli antiipertensivi non è proporzionale alla loro rapidità d'azione. Fortunatamente lei non ha una urgenza ipertensiva e può attendere con tranquillità i 7-10 giorni necessari al lisinopril per raggiungere il target terapeutico.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#6]
dopo
Utente
Utente
Oggi ho preso la prima pastiglia. Ma è possibile che dia un'effetto diuretico? Anche se effettivamente non è un diuretico?
[#7]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
È possibile che l'effetto vasodilatatore, anzi anti-vasocostrittore del farmaco sulle arteriole afferenti del glomerulo renale provochi un aumento della diuresi, rappresentando un' indiretta conferma dell'efficacia della terapia. L'effetto si renderà progressivamente meno evidente.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve. Dopo la terza pillola assunta la pressione si attesta a 150/90. C'è stato solo un sensibile calo della diastolica. Il medico mi ha detto di misurarla 1 volta al giorno. E tornare tra 14 giorni. Se non si abbassava mi aggiungeva un'altro farmaco. Spero che basti un solo farmaco sinceramente.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Aggiungo che la pillola la prendo dopo colazione alle 6 del mattino.
[#10]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
L'orario di assunzione del farmaco è corretto.
Concordo pienamente col suo curante, come le ho già detto è necessario aspettare una decina di giorni di terapia per valutarne l'efficacia.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#11]
dopo
Utente
Utente
Quindi può anche darsi che per 8 giorni il valore rimanga invariato e dopo si abbassi? È possibile invece che non va bene per me un ace inibitori e che serva un'altro tipo di farmaco?
[#12]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Le ripeto ancora una volta che la fretta nel raggiungimento dell'obiettivo terapeutico non è amica della corretta gestione della ipertensione arteriosa. Si affidi alle prescrizioni del suo curante, che mi sembra ben orientato in tal senso.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#13]
dopo
Utente
Utente
Ok. Grazie tante
[#14]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno. Ma nello sfortunato caso che il solo ace inibitore non basti cosa sarebbe più utile aggiungere secondo lei?Attualmente la pressione dopo 5 giorni di pastiglia la pressione si attesta sui 145/85. A volte anche 150/85. Aggiungo che nei mesi estivi la pressione era più bassa. 135/80 senza pastiglia. In inverno 150/90 o anche più.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Scusi sicuramente non ha risposto perché sono insistente e ha ragione. Solo che mio padre è morto di aneurisma a causa della pressione, mia madre è affetta da scompenso cardiaco a causa dell'ipertensione. Quindi sono un po' preoccupato per la mia pressione. Stamattina comunque prima della pastiglia ma mia pressione appena sveglio era di 143/88.
[#16]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Mi sembra di ricordare che tra qualche giorno dovrà praticare l'holter pressorio che le ha prescritto il curante. Solo dopo averne visionato il referto si potrà ragionare sull'appropriatezza dell'attuale terapia e sul tipo di farmaco che dovrà eventualmente sostituire o essere associato al lisinopril che sta assumendo ora.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#17]
dopo
Utente
Utente
L'holter è programmato per venerdì 5 marzo perché il curante mi ha detto che per un'ace inibitori serve qualche settimana per valutarne l'efficacia. Ed io ho preso solo 6 pastiglie. cmq oggi ho notato che sono spariti gli acufeni cosa che avevo da un po' sin da ieri. Che sia un buon segno?
[#18]
dopo
Utente
Utente
Salve. Volevo solo dirle l'esatto farmaco che sto assumendo. Enalapril Sandoz 20 mg. Che ne pensa? Grazie.
[#19]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
L'enalapril è un farmaco ben conosciuto da parecchi anni che può venire utilizzato con successo nell'ipertensione di prima diagnosi come nel suo caso.
Vorrei ripeterle per l'ultima volta che dopo soli sei giorni di terapia non è possibile valutare la risposta terapeutica di questo tipo di antiipertensivi e che comunque, in caso di efficacia non completamente soddisfacente, il suo curante ha a disposizione un amplissimo ventaglio di scelte alternative.
Aspetti con calma e fiducia l'esecuzione dell'holter pressorio e se vuole ne riparleremo.
Arrivederci

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#20]
dopo
Utente
Utente
Va bene seguirò quanto detto dal curante e ne riparliamo dopo. Grazie ancora per la sua pazienza. Le auguro una buona giornata.
[#21]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore scusi ancora. Da ieri ho notato una strana sensazione di stanchezza eccessiva. Diciamo che durante il giorno mi sento abbastanza bene, anzi direi da oggi mi sento meglio. Comunque dal pomeriggio mi subentra una stanchezza veramente eccessiva, cosa che prima non avevo. Può essere dovuto dal farmaco?se si è un'effetto transitorio? Grazie.
[#22]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Ha provato a misurare la pressione nel corso della sintomatologia descritta? Nel caso in cui dovesse riscontrare valori pressori considerevolmente inferiori ai suoi abituali, si potrebbe prendere in considerazione quale causa dei sintomi un eventuale eccessivo effetto ipotensivante. In questo improbabile caso ne parli col curante, concordando con lui una modifica terapeutica, ad esempio suddividere l'attuale dosaggio di enalapril in due dosi refratte ogni 12 ore.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#23]
dopo
Utente
Utente
Si ho provato. La pressione è comunque alta se pur più bassa di prima.
[#24]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Benissimo, allora il farmaco non c'entra nulla.
Mi sembra evidente che lei stia drammatizzando troppo un accadimento tutto sommato banale, quale una semplice ipertensione arteriosa di nuova diagnosi in corso di terapia da pochi giorni.
Si tranquillizzi e cerchi di vivere con serenità quanto e sta accadendo, le assicuro che non le sta succedendo niente di grave.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#25]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie. Avevo ipotizzato che fosse questo. Dato che sono sempre sul web a cercare informazioni.
[#26]
dopo
Utente
Utente
Salve. Ho letto un post del dottor Maurizio Cecchini, dove afferma che i farmaci antiipertensivi possono provare per i primi giorni o settimane stanchezza e spossatezza. Può essere questo il mio caso? Dato che avverto stanchezza durante il giorno e accentuata la sera. E la mattina faccio fatica ad alzarmi. Ripeto che dopo 8 giorni di terapia la pressione sia attesta sui 140/85 contro i 150/100 di prima della terapia. Grazie.
[#27]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Dipende dal tipo di farmaco e soprattutto dalla risposta individuale. Il suo medico che ha la possibilità di visitarla di persona potrà senza dubbio aiutarla meglio di noi, che ci limitiamo a dare consigli generici dietro uno schermo.
Intanto il risultato terapeutico desiderato sembra che stia lemtamente giungendo.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#28]
dopo
Utente
Utente
Speriamo . Anche se mi aspettavo risultati migliori. Non mi va proprio di integrare un secondo farmaco. Speravo bastasse uno.
[#29]
dopo
Utente
Utente
Salve, dottore. Posso dire che la mia pressione diastolica si sia regolarizzata. Si attesta sempre sui 70/80. Mentre la sistolica nulla. Si aggira sempre sui 140. Potrebbe essere che l'ace inibitore agisce di più sulla diastolica? Grazie
[#30]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Calma e pazienza...
Intanto si goda il buon risultato terapeutico già raggiunto. Il regime alimentare corretto che sta già seguendo, la regolare attività fisica che sta già svolgendo e soprattutto il tempo (cronologico ma anche atmosferico, con l'approssimarsi dei tepori primaverili) completeranno l'azione del farmaco.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#31]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, grazie per i suoi interventi. Dopo 10 giorni di terapia la mia pressione si attesta sui 130/80. Che ne pensa? Può andar bene? O la sistolica dovrebbe scendere ancora? Grazie.
[#32]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore ho un',ultima domanda, dopo non la disturbo più. Posso dire che la mia pressione è perfetta adesso. Misurata poco fa 125/75. Adesso mi chiedo, sicuramente dovrò assumere questo farmaco a vita. Ho letto che questo farmaco potrebbe provare problemi renali. O letto invece altrove che gli ace inibitori potreggono gli organi bersaglio, quindi anche i reni. Sarebbe un contro senso se questo farmaco potrebbe danneggiare i reni, dato che lo sto assumendo proprio per proteggere anche i reni dalla pressione alta. Potrebbe darmi delle delucidazioni al riguardo? La ringrazio. Cordialmente.
[#33]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Non so dove abbia potuto leggere di un effetto nefrotossico degli ace inibitori, di cui al contrario è ben nota l'azione nefroprotettrice. Sono però farmaci da usare con cautela nei pazienti già affetti da insufficienza renale, di cui potrebbero causare una progressione della gravità.
Mi compiaccio per l'ottimo risultato terapeutico raggiunto e la saluto cordialmente.

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#34]
dopo
Utente
Utente
Salve , dottore scusi se sono ancora qui. In questi 13 giorni ho visto un netto miglioramento della mia pressione. Prima era sempre sui 150/160 90/100. In questi ultimi giorni ho visto grandi miglioramenti. La mia pressione è perfino arrivata a 125/75. Cmq negli ultimi giorni si attestava sempre sui 130/135 mentre la diastolica sempre perfetta. Oggi per tornando da lavoro alle 18 la mia pressione era di 140/80 la prima misurazione la successiva 135/80. Quindi ho notato che in settimana dopo lavoro la mia pressione è sempre al limite nonostante la pastiglia mentre nei weekend arriva anche sotto i 130. Cosa ne pensa dottore? Può essere che la terapia non ha ancora fatto il massimo del beneficio nonostante siano passati 13 giorni.? Cmq il miglioramento c'è stato. Grazie ancora dottore.
[#35]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Il maggiore rilassamento psicofisico nel corso del weekend riduce proporzionalmente la quota pressoria legata allo stress.
Il valore da lei rilevato oggi, al termine di una normale giornata lavorativa è un po' maggiore ma resta nei limiti della normalità.
A questo punto le consiglierei di diradare le automisurazioni dalla pressione arteriosa, visto l'assodato ottimo risultato terapeutico ottenuto.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#36]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, il farmaco che sto assumendo mi stà portando tosse e bocca secca. È normale?
[#37]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
La tosse è un effetto collaterale comune degli ace inibitori, la secchezza delle fauci un po' meno.
Se il suo medico dopo averla visitata confermerà che i suoi sintomi sono effettivamente attribuibili al farmaco, provvederà a sostituirglielo con un antiipertensivo appartenente ad un'altra classe (verosimilmente un sartano).
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#38]
dopo
Utente
Utente
Salve, dottore a seguito di effetti collaterali quali tosse, il medico mi ha cambiato il farmaco con losartan 50 mg. Volevo chiederle se questo farmaco può provocare disfunzioni erettile? Il mio problema è che ho praticamente scoperto adesso che l'uomo dovrebbe avere la mattina erezioni. Io ricordo che non sempre ho avuto erezioni la mattina. Sono entrato come in un circolo vizioso che mi ha portato a controllarmi sempre l'organo e se ci sono erezione mattutine. Beh ultimamente non le vedo. E ho iniziato pure ad avere problemi di erezione. Che adesso sto attribuendo alla finasteride che ho assunto. Sono come entrato in un limbo. Ho fatto visita andrologica con ecodlopper. Tutto nella norma. Volevo sapere secondo lei se i miei problemi erettivi posso essere causati. Dal fatto che la mia mente si sia fissata su questo problema?Dal fatto che soffro di pressione alta?e inoltre se questo nuovo farmaco che ancora non ho assunto losartan 50mg può provocare disfunzioni erettile. Grazie. Cordialmente
[#39]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
La disfunzione erettile è un effetto collaterale molto raro dei sartani, e nel losartan è descritto ancor meno frequentemente.
L' erezione mattutina non si verifica necessariamente ogni 24 ore, ed inoltre si manifesta molto più frequentemente durante il sonno. Per questo motivo essa si rende evidente solo ci si trova in stato di dormiveglia. Per maggiori delucidazioni in merito le consiglio di postare una richiesta di consulto nella sezione Andrologia di questo sito.
In ogni caso, mi auguro che non abbia sospeso la terapia antiipertensiva, qualunque essa sia. Il meccanismo d'azione degli ace inibitori e ancor più dei sartani non è immediato, ed una sospensione arbitraria del trattamento comporterebbe inevitabilmente un periodo più o meno lungo di malaugurata inefficacia del trattamento stesso.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#40]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo lo sospesa. La riprendo domani. Ho già scritto nella sezione andrologia. Ma non ho ricevuto consulti soddisfacenti purtroppo. Ma la mia pressione alta potrebbe compromettere le mie erezioni? E assumendo il farmaco potrei riprendere le mie funzioni erettili? Oppure può essere una mia fissa mentale che blocca l'erezione? Quale è il suo parere?
[#41]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Limitatamente alle competenze della mia specialità posso soltanto confermarle che la categoria di farmaci he le sono stati prescritti molto raramente causano disfunzione erettile. Darle altri commenti in merito sarebbe presuntuoso da parte di un cardiologo, visto che esiste un'altra branca della medicina che si occupa proprio di questo.
Concludo questo consulto raccomandandole ancora una volta di evitare arbitrarie sospensioni o variazioni della terapia antiipertensiva, si tratta di materia delicata. Segua con fiducia le prescrizioni del suo medico e lo interpelli sempre per ogni dubbio.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#42]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore. Sono molto titubante ad assumere il farmaco purtroppo. Dopo la mia disavventura con finasteride ho paura ad assumere qualsiasi farmaco. Volevo solo chiederle può essere che la causa della mia attuale disfunzione erettile si causata dalla pressione alta. E quindi un mio eventuale ritorno a valori pressori normali possa ripristinare le mie erezioni? La mia pressione attuale è di 15/90.
[#43]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
I suoi valori pressori sono superiori alla norma, ma non possono essere la causa della sua al momento presunta disfunzione erettile, la cui effettiva presenza andrà confermata da una visita andrologica "dal vivo" e, nel caso, trattata dallo specialista in materia.
Le ribadisco ancora una volta che gli effetti a lungo termine della ipertensione arteriosa non trattata efficacemente sono ben più gravi della disfunzione erettile. Tuttavia, una volta adeguatamente informato, ogni paziente resta libero di curarsi o meno.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#44]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Ieri ho iniziato la terapia con losartan 50mg. È molto efficace stamattina la pressione era già scesa a 130/80. Per quanto riguarda la disfunzione erettile sembra vada meglio. Probabilmente era solo una mia fissa mentale. Grazie dottore. Continuerò la terapia senza staccare mai più di mia volontà.
[#45]
dopo
Utente
Utente
Scusi dottore ho letto che il losartan può compromettere la funzionalità renale. È possibile? Io sto prendendo il farmaco anche per proteggere i reni.
[#46]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Una quindicina di post fa mi aveva espresso le stesse perplessità su una supposta azione nefrotossica a proposito dell'ace inibitore che all'epoca stava assumendo.
Potrei fare il copia/incolla della risposta che le diedi, e cioè che al contrario di ciò che suppone, anche i sartani svolgono un'azione protettrice sulla funzionalità dei reni, a meno che essi non siano già gravemente compromessi.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#47]
dopo
Utente
Utente
Si si dottore. Siccome ho cambiato farmaco è volevo sapere se quest'altro farmaco può avere questi effetti. Grazie.
[#48]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore sto continuando la terapia con losartan 50. Ieri dopo 2 settimane che non misuravo la pressione la prima misurazione è stata 160/86. Dopo qualche minuto la riprovo 120/75. Ho riprovato altre volte sempre 120/75. Come è possibile questo picco ?e dopo pochi minuti pressione perfetta?
[#49]
dopo
Utente
Utente
Inoltre da un po' di tempo sento meno bisogno di urina e l'urina è più concentrata. Potrebbe essere il farmaco? Grazie ancora.
[#50]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Evidentemente la prima misurazione era erronea, con gli apparecchi elettronici succede spesso.
Per quanto riguarda la quantità e l'aspetto della sua urina, le motivazioni possono essere molteplici, la più probabile delle quali è che nell'ultimo periodo abbia ridotto l'apporto idrico. In ogni caso, un banale esame delle urine potrà fornire al suo medico importanti informazioni in merito.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#51]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Ho fatto esame delle urine tutto nella norma. Solo il peso specifico alto 1030.
[#52]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Allora le consiglio di aumentare la quantità di acqua da assumere nelle 24 ore, che deve essere almeno 1.5 litri nella stagione invernale e 2 litri nella stagione estiva.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio