Utente 479XXX
Buongiorno
Mia madre (58 anni) è stata sottoposta ieri a un intervento chirurgico alla tibia, poiché due anni fa aveva subíto la rottura della stessa, in cui erano state inserite viti e una specie di asta all’interno dell’osso in un primo intervento chirurgico. Ieri, le sono state rimosse le viti e l’asta. Mia madre è stata però dimessa oggi, il giorno seguente a questo intervento, nonostante la ferita non avesse smesso di sanguinare e nonostante avesse la pressione molto bassa. Tornata a casa molto indebolita nel pomeriggio, ha misurato la febbre, che è 38.8!
È necessario contattare un medico (o l’ospedale) oppure può considerarsi normale febbre post operatoria?

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Coinvolgerei in prima battuta il curante per valutare una correlazione eventuale con l'intervento.
Non dimentichiamo la coincidenza con il picco influenzale di questo periodo.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com