Piccola emorroide indolore

Salve,
premetto che sono un ragazzo di 21 anni e sessualmente passivo.
Allora non soffro di nessun tipo di disturbo, fastidio, pesantezza, noia, prurito durante l'arco di tutta la giornata qualsiasi cosa io faccia.
E sono contentissimo cosi!
Oggi ho preso lo specchio per osservarmi mentre vado di corpo e ho visto una piccola pallina rossa spuntare ma non fuoriuscire dall'ano nel momento in cui l'escremento esce.
Ad aprile ho avuto problemi di gonfiore, sanguinamento e fastidio.
A inizio maggio sono andato dal proctologo che mi ha detto che non avevo assolutamente nulla, una leggera congestione di una emorroide ma mi ha quasi deriso perche sono andato a prenotare una visita! Tutto era legato all'uso di un farmaco antibiotico che mi ha scatenato forte dissenteria.
Ora che sto cento volte meglio nel senso che non ho gonfiore, non ho fastidio, non ci penso mai e ho notato questa piccola pallina volevo capire se era un problema! L'avevo già notata nel periodo critico però pensavo che, visto che è tutta estate che sono a postissimo e non ci ho neanche mai pensato perche veramente mi sento bene, se ne fosse anche andata!
E' un problema? Posso praticare sesso anale con le dovute precauzioni?
E ripeto io non sento minimamente nulla!
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Le emorroidi interne, anche se esteriorizzate e quindi visibili all'esterno durante l'atto defecatorio, non sono mai dolorose. A volte possono causare piccole perdite di sangue, questo si', magari anche fastidio, ma non dolore.
Nel suo caso probabilmente siamo di fronte ad una patologia davvero iniziale, tanto che lo Specialista ha concluso che per il momento non e' opportuno prendere nessun provvedimento in merito.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dell'imminentissima risposta.
Credo sia una cosa che succede quando spingo nell'atto defecatorio mentre quando non esercito pressione non si verifica nulla.
Ok ma è qualcosa di cui preoccuparsi?
Posso avere rapporti con le dovute precauzioni e attenzioni?
C'è qualche consiglio che puo darmi in merito?
Mangiare meglio, la vitamina c potrebbe aiutare e cose cosi?
Grazie mille
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
E' ovvio che nel momento dell'evacuazione il cosiddetto torchio addominale esercita una forte pressione nella regione anale: questo puo' comportare l'esteriorizzazione di eventuali emorroidi presenti. Puo' essere utile mangiare maggiori quantita' di fibre in modo da presentare feci piu' morbide e ridurre cosi' lo sforzo necessario per l'espulsione mentre, con la dovuta lubrificazione, i rapporti anali passivi non sono pericolosi.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore.
E' stato veramente utile e gentilissimo. Mi ha fatto passare un pò di stress.
La ringrazio e Le auguro una buona giornata.
[#5]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Grazie, buona giornata anche a lei.
Cordiali saluti

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test