Utente
Buongiorno,
giovedi scorso sono ricorso ad un medico per forte gonfiore, dolore e rossore nella parte bassa della natica accompagnati da febbre alta. Il medico mi ha parlato di "ascesso" e ha provveduto a incidere e drenare in anestesia locale (che nn mi ha aiutato a non sentire dolori lancinanti).
Mi ha rimandato a casa prescrivendomi antibiotici e antinfiammatori (per via orale).
La cisti ha cominciato a sgonfiarsi ma la febbre, seppur calata, non è passata. Sono ritornato nei due giorni successivi per le medicazioni e il medico, accertatosi che la febbre non scompariva del tutto, mi ha prescritto gli antibiotici con punture.
Finita la nuova cura di antibiotici pero, mi è tornata la febbre e la parte interessata sembra più gonfia di prima.
Cosa succede? Il medico mi chiede di tornare ma sono diffidente (oltre che spaventato dalla necessità di una nuova incisione con i forti dolori già sentiti).
Grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'anestesia locale ha funzionato poco perche' cosi' accade quando siamo in presenza di un ascesso, e questo indirettamente conferma la diagnosi. Quello che puo' essere accaduto e' che ancora il processo infettivo non sia terminato, per cui tornare dal Medico appare indispensabile.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta.
Mi sono recata dal medico il quale a provveduto nuovamente a riaprirmi/drenare l'ascesso con nuova fuoriuscita di enorme quantità di pus. Mi ha detto che forse la prima incisione non era stata abbastanza efficace.
Devo procedere con la cura antibiotica per bocca.
Inoltre, ha aggiunto che, se tutto procederà bene, dovrò ritornare per il "congelamento".
Spero la procedura sia la piu corretta.
Saluti

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Al momento credo che l'unica cosa da fare sia quella di far drenare l'ascesso e contemporaneamente di curare l'infezione per via sistemica (antibiotico): in pratica proprio quello che sta facendo. Poi fra qualche giorno si vedra'...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com