Utente
Buongiorno,
vi chiedo per chiedere la vostra preziosa opinione su un problema, che avevo già discusso con voi.
A seguito di emorroidi interne di II grado, mi sono state fatt elegature ed il problema si era completamente risolto.
Una 15ina di giorni fa, sono tornati alcuni fastidi, leggermente differenti. Ho sensazione di fastidio interno quando cammino ( come se la pelle interna "tirasse"da quanto è secca.., come se avessi un piccolo corpo estraneo nel retto, che sfrega camminando) oppure a volte da coricata cone se avessi un tubicino che si muove....mi scuso se non riesco a spiegami meglio.. Nessun problema stando seduta, nessun problema durante l'evaquazione.Ho effettuato visita proctologica, con scopia ma il risultato è stato negativo, nel senso che il Professore non ha trovato nulla, nessuna ragade, nessuna infiammazione, nessuna emorroide nessun prolasso anche durante punzonatura.
Mi ha prescitto semicupi di acido borico ma non ho ottenuto alcun risultato, anzi i disturbi si sono accentuati.
Potrebbe essere una causa nervosa?
Cosa mi conigliate?
Vi ringrazio molto,
a presto.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
se il proctologo ha escluso patologia, e quindi, ad es., la possibilità di una valutazione defecografica,
dobbiamo rimetterci a queste valutazioni.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, da quello che descrive e dalla visita espletata, non sembrerebbero esserci problematiche importanti, se dovesse essere un esito tardivo della legatura elastica,complicanza non frequente, il fastidio con il tempo dovrebbe attenuarsi fino a scomparire, in caso contrario, potrà con l'assenso del proctologo sottoporsi ad ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza