Utente 291XXX
Salve a tutti,

cerco di spiegare brevemente quanto mi sta accadendo da una settimana a questa parte...tutto è iniziato circa 7-8 giorni fa, quando pulendomi ho visto del sangue sulla carta igienica, dopo 1 giorno ho iniziato ad avvertire la sensazione di un corpo estraneo nell' ano...non dolore ma solo fastidio...ho provato a tastare la zona anale pensando a delle emorroidi ma non ho sentito niente...raramente riesco a sentire una piccola pallina (piu piccola di un pisello) intorno all' ano...sottopelle.
Il senso di fastidio si accentua quando ho lo stimolo per defecare e una volta svuotata sto decisamente meglio, ..rimane un lievissimo fastidio.
Nel momento dell' espulsione sento bruciore che continua anche dopo per circa 5-10 minuti.
Il sangue sulla carta igienica non si è più presentato....solo la volta successiva ce ne è stato veramente poco e poi basta.
Sono stata in parafarmacia e mi hanno dato arvomin pasticche...dopo 3 giorni dato che il fastidio non passava sono andata dal mio medico il quale mi ha detto che potrebbetrattarsi di emorroidi e mi ha prescritto proctol 500 gel rettale + le pasticche arvomin dicendomi che se tra 10 giorni questi sintomi non passano deve visitarmi in quanto potrebbe trattarsi di un polipo.
Io sono molto ansiosa e non sto facendo più vita.
Ho 27 anni,sto seguendo una dieta quindi mangio bene, bevo molta acqua....non so cosa pensare.
Vorrei sapere se questi sintomi si possono associare a delle emorroidi interne. Grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Per saperne di più sui sintomi della patologia emorroidaria può dare un'occhiata qui https://www.medicitalia.it/minforma/colonproctologia/139-la-malattia-emorroidaria-come-affrontare-e-risolvere-il-problema.html
Ritengo comunque che i sintomi da lei descritti possano essere effettivamente correlabili a questa malattia, che senza dubbio alla sua giovane età è anche la più probabile: mi sento quindi di concordare con il suo Medico. L'unica cosa però è che in presenza di un problema medico bisognerebbe rivolgersi al Medico, lasciando alla parafarmacia la sola cura delle paramalattie! Scherzi a parte, credo che in questi casi il "fai da te" serva soltanto a perdere tempo e quindi a permettere che le emorroidi (o altro) perdurino o peggiorino. E il suo caso, come vede, lo dimostra...
Cordiali salut
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 291XXX

Salve
la ringrazio moltissimo per la sua risposta!
In effetti ha ragione per quanto riguarda la parafamracia...in quanto il farmacista mi ha detto di prendere 4 compresse al giorno di arvomin mentre la dottoressa mi ha detto 6...ecco perchè il fastidio non passava...a oggi sto leggermente meglio...diciamo che adesso invece di una palla da golf sento un fagiolino...dovrebbe significare che sono in guarigione..spero!
La ringrazio perchè mi ha messo tranquillità!

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Non darei poi tutta questa importanza alla differenza di posologia: 4 compresse o 6 non fa la differenza tra il guarire o meno. Comunque se le cose vanno meglio è tutto di guadagnato: passata la fase acuta potrà dedicarsi con maggior tranquillità alla cura definitiva della malattia. Il tutto ovviamente inizia con una visita specialistica proctologica, che potrà prenotare senza alcuna fretta presso il più vicino Ospedale.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com